Sir eroica, vince 3-0 a Istanbul in Champions

Sir eroica, vince 3-0 a Istanbul in Champions

Massimo Sbardella

Sir eroica, vince 3-0 a Istanbul in Champions

Mer, 12/01/2022 - 18:44

Condividi su:


Oltre alle tante assenze per Covid, Grbic perde anche Russo e Giannelli | Ma i Block Devils vincono la battaglia in Turchia

Una Sir più forte di tutte le avversità supera a Istanbul il Fenerbahce 3-0 ed avanza a punteggio pieno nella Pool E di Champions League.

I Block Devils si sono presentati in Turchia in piena emergenza, per le assenze di Ricci, Solé e di entrambi i liberi Colaci e Piccinelli, in isolamento perché positivo al Covid. Erano cinque i positivi al Covid tra i giocatori del Fenerbahce, rientrati però a disposizione in base alle regole turche sulla quarantena.

A metà del secondo set Grbic ha perso anche Russo (per infortunio) e Giannelli (per problemi tecnici). Con Ter Horst chiamato a fare gli straordinari ed a chiudere da centrale accanto a Mengozzi.

Ma i Block Devils si sono dimostrati più forti delle difficoltà di dover giocare senza praticamente cambi e con giocatori fuori ruolo come Plotnytskyi in campo come libero e Ter Horst addirittura come centrale. Più forti anche dell’avversario, un buon Fenerbahce che se la gioca a viso aperto, ma che, nei palloni caldi dei tre parziali disputati, deve cedere al maggiore tasso tecnico di Perugia. Con cuore e classe sono riusciti a riportare a Perugia l’intera posta. Anche se è stata una battaglia, come dimostrano i parziali: 27-25 nel primo set, 26-24 nel secondo. Nel terzo Perugia si è portata sul +4, ma i padroni di casa sono rientrati fino al -1 (22-23). E allora ci ha pensato Anderson a chiudere i giochi 25-22.

Il match

Formazione obbligata per Grbic, è Plotnytskyi a indossare la maglia da libero. Primo break del match con il contrattacco di Leon (2-3). Distanze invariate dopo l’attacco di Anderson (5-6). Arriva l’ace di Rychlicki (8-10). Out l’opposto lussemburghese e parità (11-11). A terra il pallonetto di Toy e vantaggio Fenerbahce (13-12). Louati e Toy spingono i padroni di casa (16-13). Perugia fatica a trovare continuità e Ünver manda i suoi a +4 (19-15). Leon dimezza con due punti in fila (19-17). Muro di Russo (19-18). L’ace di Leon vale la parità (20-20). Grande scambio chiuso da Mengozzi (21-22). Invasione del muro turco (22-23). Fermato a muro Rychlicki, set point Fenerbahce (24-23). Leon manda il parziale ai vantaggi (24-24). Ancora Leon in contrattacco dopo un bel servizio di Anderson (24-25). Ace di martello americano e Perugia si porta avanti (24-26).
Si riparte con l’ace di Anderson (0-1). Contrattacco di Rychlicki (1-3). Ace di Toy che pareggia, poi smash di Ünver, poi ancora ace di Toy (5-3). Leon pareggia di prepotenza (5-5). Punto a punto estenuante con qualche problema fisico per Russo e con Rychlicki che trova il break che vale l’8-9. Toy capovolge (10-9). Non ce la fa Russo, in campo Ter Horst come centrale. C’è un po’ di comprensibile confusione della metà campo bianconera e il Fenerbahce ne approfitta (13-11). Ace di Sikar (15-12). Leon (attacco e due ace) pareggia (15-15). Fuori il primo tempo di Tümer (16-17). Muro vincente di Ter Horst al centro (19-21). Leon vola sopra il muro (20-22). Louati sigla la parità (23-23). Leon in pipe, set point Perugia (23-24). In rete Ter Horst, si va ai vantaggi (24-24). Ancora Leon (24-25). Louati da posto due (25-25). Rychlicki trova l’angolino di posto cinque (25-26). Super muro del lussemburghese, Perugia raddoppia (25-27).
Ace di Toy nel terzo parziale (4-2). Fuori l’opposto turco e parità (4-4). Contrattacco di Anderson (4-5). A segno Mengozzi per le vie centrali (5-7). Errore arbitrale che vale il 7-7. Smash di Ter Horst dopo un bel servizio di Rychlicki (10-12). Muro a tre vincente di Perugia (11-14). Rychlicki tiene il cambiopalla bianconero (14-17). Hidalgo pareggia con tre punti in fila (18-18). Ter Horst si esalta a muro su Toy, poi errore di Hidalgo (18-21). Leon micidiale in contrattacco (18-22). Chiude anche il primo tempo Ter Horst (19-23). Non trova le mani del muro avversario Anderson (21-23). Toy riporta il Fenerbahce a contatto (22-23). Anderson porta Perugia al match point (22-24). Chiude subito Anderson (22-25).

Tabellino

Fenerbache – Sir Sicome Monini Perugia 0-3
25-27; 24-26; 22-25

FENERBAHCE HDI ISTANBUL: Kaya, Toy 19, Tümer 2, Sikar 5, Ünver 6, Louati 11, Mert (libero), Yatgin, Hidalgo 6, Erden. N.e.: Batur, Mousavi, Gürbüz, Stanicki (libero). All. Castellani, vice all. Yilmaz.
SIR SICOMA MONINI PERUGIA: Travica 2, Rychlicki 11, Russo 4, Mengozzi 7, Leon 22, Anderson 9, Plotnytskyi (libero), Dardzans, Giannelli, Ter Horst 4. All. Grbic, vice all Valentini.
Arbitri: Vladimir Oleynik – Andrii Kovalchuk
LE CIFRE – FENERBAHCE: 12 b.s., 4 ace, 41% ric. pos., 11% ric. prf., 60% att., 2 muri. PERUGIA: 15 b.s., 5 ace, 54% ric. pos., 23% ric. prf., 59% att., 6 muri

… durante Fenerbahçe HDI ISTANBUL vs Sir Sicoma Monini PERUGIA, 3ª giornata, Girone E, 4º turno, CEV Champions League Volley 2022. presso Burhan Felek Voleybol Salonu Istanbul TR, 12 gennaio 2022. Foto: CEV [riferimento file: 2022-01-12/174558_8W7A8377]
… durante Fenerbahçe HDI ISTANBUL vs Sir Sicoma Monini PERUGIA, 3ª giornata, Girone E, 4º turno, CEV Champions League Volley 2022. presso Burhan Felek Voleybol Salonu Istanbul TR, 12 gennaio 2022. Foto: CEV [riferimento file: 2022-01-12/174558_8W7A8243]
Matthew ANDERSON durante Fenerbahçe HDI ISTANBUL vs Sir Sicoma Monini PERUGIA, 3ª giornata, Girone E, 4º turno, CEV Champions League Volley 2022. presso Burhan Felek Voleybol Salonu Istanbul TR, 12 gennaio 2022. Foto: CEV [riferimento file: 2022-01-12/174558_8W7A8458]
Wilfredo LEON VENERO durante Fenerbahçe HDI ISTANBUL vs Sir Sicoma Monini PERUGIA, 3ª giornata, Girone E, 4º turno, CEV Champions League Volley 2022. presso Burhan Felek Voleybol Salonu Istanbul TR, 12 gennaio 2022. Foto: CEV [riferimento file: 2022-01-12/174558_8W7A8417]

I commenti

Oleh Plotnytskyi non nasconde la sua soddisfazione: “Sono molto contento della vittoria e sono molto contento dei tre punti conquistati. Eravamo senza quattro giocatori, durante la partita ha dovuto fermarsi anche Russo ed alcuni giocatori hanno giocato fuori ruolo come me e Ter Horst. Ma noi siamo una squadra e giochiamo come una squadra. La vita del libero? Veramente difficile!”.

Dragan Travica esalta la compattezza del gruppo: “Avevamo tanti assenti a cui si è aggiunta quella di Russo durante il match. Abbiamo dovuto giocare con una formazione “strana”, ma siamo stati bravissimi e siamo rimasti sempre uniti perché stasera ce n’era tanto bisogno. Ci portiamo a casa soprattutto questo stasera”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!