SECONDO APPUNTAMENTO PER GLI INCONTRI DI MUSICOLOGIA DE "L'ORFEO ENSEMBLE" - Tuttoggi

SECONDO APPUNTAMENTO PER GLI INCONTRI DI MUSICOLOGIA DE “L'ORFEO ENSEMBLE”

Redazione

SECONDO APPUNTAMENTO PER GLI INCONTRI DI MUSICOLOGIA DE “L'ORFEO ENSEMBLE”

Sab, 23/05/2009 - 11:50

Condividi su:


SECONDO APPUNTAMENTO PER GLI INCONTRI DI MUSICOLOGIA DE “L'ORFEO ENSEMBLE”

Questo pomeriggio (ore 18) presso il Centro culturale POLId’ARTE (via Duomo 27 – piazza Signoria), avrà luogo il secondo appuntamento della rassegna “MusicologInsieme 2009” (XII edizione), un ciclo di conferenze musicologiche con approccio divulgativo curato dalla dr.ssa Gioia Filocamo. L’incontro (di 50 minuti circa), ad INGRESSO GRATUITO e accessibile al largo pubblico anche privo di competenze musicali, sarà tenuto dal dr. SAVERIO LAMACCHIA (Università di Udine) che parlerà sul tema Il vero Figaro, ossia dissacrazione del mito del “factotum”.

CONTENUTO DELLA CONFERENZA: In Figaro, personaggio immortale delle Nozze di Figaro di Mozart e del Barbiere di Siviglia di Rossini, la critica ha voluto vedere il prototipo e l’esempio più fulgido dell’antica tradizione del servo astuto e intrigante, alla fine sempre vincitore grazie alla sua impareggiabile astuzia. Nel Barbiere di Siviglia sarebbe colui che consente, grazie al “vulcano della sua mente”, il lieto fine e il matrimonio tra Rosina e il conte d’Almaviva. Nella relazione si argomenta, al contrario, che Figaro in realtà è un macchinatore più bravo a ingarbugliare la matassa (cioè l’intrigo della commedia) che non a scioglierla, un millantatore tanto sfrontato quanto irresistibile per simpatia e allegria contagiosa: alla fine sarà il conte a “prendere di petto” la situazione e a mettere a tacere il vecchio Bartolo, in un’aria drammaturgicamente importantissima ma spesso tagliata nella tradizione esecutiva. L’immagine di Figaro, come eroe vincente e addirittura simbolo del borghese rivoluzionario ante litteram, è un nostro mito, estraneo agli anni di Mozart e Rossini.

SAVERIO LAMACCHIA (Taranto, 1970) è diplomato in pianoforte, laureato in DAMS e addottorato in Musicologia e beni musicali nell’Università di Bologna. È ricercatore nell’Università di Udine-Gorizia, dove insegna Storia della musica e Storia del teatro musicale. Ha pubblicato saggi sull’opera italiana da Rossini a Verdi su importanti periodici italiani e stranieri, e ha curato di recente il volume dedicato a Zelmira nella collana “I libretti di Rossini” della Fondazione Rossini di Pesaro (2006). Fresco d’inchiostro il volume Il vero Figaro o sia il falso ‘factotum’: riesame del “Barbiere” di Rossini (Torino, EDT, 2008).

Informazioni ulteriori sono consultabili alla pagina WEB ufficiale de “L’Orfeo” (www.orfeoweb.com). Si ringrazia la Fondazione Antonini di Spoleto e la Sig.ra Annamaria Polidori.


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!