Scontro circense tra politici e burocrati, stop agli spettacoli con animali - Tuttoggi

Scontro circense tra politici e burocrati, stop agli spettacoli con animali

Massimo Sbardella

Scontro circense tra politici e burocrati, stop agli spettacoli con animali

La commissione comunale: stop ai circhi con animali, nonostante il parere degli uffici tecnici
Gio, 15/02/2018 - 11:48

Condividi su:


Scontro circense tra politici e burocrati, stop agli spettacoli con animali

Tra i politici perugini l’amore per gli animali è più forte delle resistenze dei burocrati. Ed è anche più forte delle stesse appartenenze politiche. E così, nonostante il parere contrario degli uffici, la I Commissione di Palazzo dei Priori ha approvato con voto praticamente unanime (astenuta Maria Grazia Marcacci) lo stop ad ospitare nel territorio comunale circhi e spettacoli itineranti con animali al seguito. A Perugia, dunque, non si sentiranno più urlare dalle gabbie “primati (quindi scimmie, ndr) delfini, lupi, orsi, grandi felini, foche, elefanti, rinoceronti, ippopotami, giraffe, rapaci diurni e notturni”, nonché qualsiasi altro animale a rischio estinzione. Questo, almeno, se il Consiglio ratificherà la modifica all’art. 3 al regolamento comunale delle attività circensi e degli spettacoli viaggianti.

Tanto più che i proventi per le casse comunali dall’occupazione di suolo pubblico di gabbie e scuderie sono irrisori. Quindi stop ai circhi, se non a quelli che propongono acrobati e clown.

Resta però un’incognita normativa. Perché se da un lato è vero che la commissione scientifica istituita dal ministero dell’Ambiente ha redatto linee guida che rendono sempre più stringenti i controlli e, di fatto, l’utilizzo di questi animali per attività ludiche, dall’altro – come rilevano i tecnici di Palazzo dei Priori – in Italia non esiste un vero e proprio divieto. Ed infatti, è stato ricordato, il Tar del Lazio ha accolto il ricorso di un circo a cui un’amministrazione comunale voleva vietare l’attendamento con un provvedimento simile a quello che si vuole introdurre a Perugia.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!