“Salvini stavolta spariamo noi”, messaggio minatorio su E45 | Leader oggi a Umbertide

“Salvini stavolta spariamo noi”, messaggio minatorio su E45 | Leader oggi a Umbertide

Messaggio inequivocabile rivolto al candidato premier della Lega Nord, in queste ore in visita alla costruenda Moschea | Aperta un’indagine

share

Occhio Salvini, stavolta spariamo noi

Questa la scritta minatoria apparsa in queste ore in uno striscione appeso su un cavalcavia della E45, tra le uscite di Umbertide e Gubbio. Una posizione non del tutto casuale visto che il leader della Lega Nord, proprio oggi, è atteso al cantiere della costruenda Moschea, struttura oggetto di furiose polemiche da parte degli esponenti del Carroccio (e non solo) già dalla posa del primo mattone.

Il messaggio richiama inevitabilmente l’episodio della sparatoria contro alcuni migranti a Macerata, che ha visto protagonista Luca Traini, ex candidato della Lega Nord al Consiglio comunale di Corridonia (piccolo Comune marchigiano). L’ignoto autore della scritta sulla E45, infatti, potrebbe aver voluto annunciare una “controvendetta” a questo raid razzista, anch’esso scaturito, come dichiarato dallo stesso Traini, in seguito alla tragica vicenda della ragazza fatta a pezzi sempre nel maceratese, il cui presunto assassino sarebbe proprio un immigrato.

Accanto allo striscione, già ritirato dalla Digos, c’era anche una corda con un cappio, per sottolineare meglio il già inequivocabile significato delle parole a carattere cubitali. Sull’episodio è stata aperta un’indagine.

share

Commenti

Stampa