Sacerdoti e diaconi, rivoluzione a Città di Castello | Ecco cosa cambia - Tuttoggi

Sacerdoti e diaconi, rivoluzione a Città di Castello | Ecco cosa cambia

Redazione

Sacerdoti e diaconi, rivoluzione a Città di Castello | Ecco cosa cambia

Tutte le scelte del vescovo Domenico Cancian a seguito della visita pastorale e di vari incontri con clero e laici "Cambiamenti mi sono sembrati necessari"
Lun, 24/09/2018 - 10:55

Condividi su:


Sacerdoti e diaconi, rivoluzione a Città di Castello | Ecco cosa cambia

A seguito della Visita pastorale e delle relative valutazioni emerse negli incontri con il clero ed anche con i laici, il vescovo di Città di Castello mons. Domenico Cancian ha reso noti alcuni cambiamenti riguardanti sacerdoti e diaconi “che per vari motivi, – ha precisato – dopo averci riflettuto e pregato, mi sono sembrati necessari”.

Ringrazio di cuore coloro che hanno accolto con fede e obbedienza la nuova missione ecclesiale. – ha aggiunto il vescovoPrego le parrocchie interessate ad accogliere con disponibilità queste decisioni prese per il bene della nostra Chiesa, anche se ciò comporta qualche comprensibile sofferenza.

I cambiamenti saranno effettivi entro il mese di ottobre. Il 13 novembre, solennità dei santi patroni, con la celebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova, si concluderà ufficialmente la Visita pastorale.

Sacerdoti

Nella zona sud del Comune riconfermato vicario zonale don Stefano Sipos, parroco di Trestina e Bonsciano, con mons. Vinicio Zambri parroco emerito e collaboratore parrocchiale. Don Simone Valori sarà parroco di Promano, Cinquemiglia, Castelvecchio e responsabile della Pastorale giovanile della Zona Sud. Don Salvatore Lucchetti sarà parroco di Morra, Volteranno e Ronti.

Rivoluzione nella zona centro: don Andrea Czortek sarà vicario zonale; don Alberto Gildoni sarà il nuovo parroco del Duomo/Cattedrale; il diacono Nicola Testamigna sarà al servizio delle parrocchie di Santa Maria Maggiore e Santa Maria Nova, collaboratore nell’Up e responsabile della pastorale giovanile della Zona Centro. Mons. Giancarlo Lepri diventa parroco di Riosecco e moderatore dell’Up; don Paolo Bruschi sarà parroco della Madonna del Latte, moderatore dell’Up e responsabile della pastorale giovanile diocesana; infine don Livio Tacchini parroco di Graticole e don Ermenegildo Nyanwi parroco di Badiali e Titta.

Nella zona nord don Francesco Mariucci confermato vicario zonale; don Paolino Trani diventa parroco di Selci e moderatore dell’Up; don Filippo Milli rimane parroco di San Giustino e Cospaia, responsabile della pastorale giovanile della zona nord; Jean Claude Nzaysenga sarà vicario parrocchiale di San Giustino e Cospaia.

Diaconi permanenti

(Nomine e specifici incarichi pastorali)

Zona sud: Urbano Salvi (collaboratore pastorale nelle parrocchie di Promano, Cinquemiglia, Castelvecchio); Salvatore Bartolucci (collaboratore pastorale nelle parrocchie di Trestina, Bonsciano e servizio nella pastorale del lavoro); Giuseppe Floridi (collaboratore pastorale nel Santuario di Canoscio e servizio Caritas) e Angelo Pennestreri (collaboratore pastorale nelle parrocchie dell’Up Pietralunga-Montone-Aggiglioni).

Zona centro: Giorgio Fiorucci (collaboratore pastorale nelle parrocchie di Madonna delle Grazie, San Michele e San Francesco); Federico Bosi (collaboratore pastorale nelle parrocchie di Riosecco e Pieve di Saddi); Ulderico Manoni (collaboratore pastorale nella parrocchia Santa Veronica La Tina e responsabile del dopocresima nell’Up); Giuseppe Papagni (collaboratore pastorale nelle parrocchie di Badiali e Titta); Lucio Crispoltoni (collaboratore pastorale nelle parrocchie di Nuvole, Lerchi, Piosina, Astucci e Giove).

Zona nord: Marco Cheli (collaboratore pastorale nella parrocchia di Selci); Marco Zangarelli (collaboratore pastorale nelle parrocchie di San Giustino e Cospaia); Giuseppe Meozzi (collaboratore pastorale nelle parrocchie dell’UP Citerna, Fighille, Pistrino e Lippiano).

Aggiungi un commento