Rupe di Orvieto, manutenzione e consolidamento della parete di tufo - Tuttoggi

Rupe di Orvieto, manutenzione e consolidamento della parete di tufo

Redazione

Rupe di Orvieto, manutenzione e consolidamento della parete di tufo

Ultimata la prima fase in località Cannicella, i lavori sulla rupe proseguono nei prossimi giorni
Lun, 26/11/2018 - 18:51

Condividi su:


Rupe di Orvieto, manutenzione e consolidamento della parete di tufo

Sono terminati in questi giorni i lavori di monitoraggio e manutenzione di alcuni tratti dei camminamenti pedonali al piede della Rupe nella zona della Cannicella realizzati dal Comune per un importo di 100.000 euro, consistenti nel consolidamento dei sentieri attraverso l’inserimento nel terreno di micropali di contenimento per limitare le deformazioni della sezione stradale.

Lo riferisce l’Assessore ai Lavori Pubblici, Floriano Custolino che spiega: “oltre ai micropali, inoltre, è stata consolidata la pavimentazione e sono state installate le nuove barriere protettive in legno nei tratti interessati dall’intervento. Nei prossimi giorni sarà effettuato l’ulteriore consolidamento attraverso chiodature sulla parete tufacea vera e propria, ovvero attraverso l’ancoraggio, verrà stabilizzata una porzione di muratura realizzata negli anni ’80, dando così continuità rispetto alle restanti murature realizzate. Si procederà quindi alla rimozione della vegetazione infestante annidatasi nelle micro fessure onde evitare il radicamento in profondità causa di eventuali potenziali distacchi di roccia. 

La manutenzione di questo tratto di rupe si sposterà poi sul ripristino di una parte della parete tufacea nei pressi di Porta Romana che, nelle settimane scorse aveva manifestato il lieve allentamento di alcuni blocchetti di tufo; l’intervento consentirà quindi il totale ripristino delle condizioni di stabilità e si concluderà con la risagomatura e pulitura di alcuni canali di raccolta delle acque meteoriche al piede della rupe”. 

“I lavori effettuati in questi ultimi anni sulla rupe – conclude – mettono in evidenza la fragilità geotecnica del masso tufaceo e allo stesso tempo la necessità di continui e immediati interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, Questo ci fa riflettere sulla possibilità di avanzare nei prossimi anni una richiesta all’organo centrale di nuovi e consistenti stanziamenti che vadano a preservare gli investimenti fatti negli anni Ottanta con le diverse ‘leggi speciali’ che hanno interessato la Rupe di Orvieto e il Colle di Todi”.


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!