ROSSOBASTARDO LIVE ‘09: VENDEMMIA CON OSPITI D'ONORE PER LA CHIUSURA DELL'INIZIATIVA. (foto) - Tuttoggi.info

ROSSOBASTARDO LIVE ‘09: VENDEMMIA CON OSPITI D'ONORE PER LA CHIUSURA DELL'INIZIATIVA. (foto)

Redazione

ROSSOBASTARDO LIVE ‘09: VENDEMMIA CON OSPITI D'ONORE PER LA CHIUSURA DELL'INIZIATIVA. (foto)

Lun, 05/10/2009 - 11:23

Condividi su:


C'era anche il cantautore Peppino Gagliardi, ieri a Giano dell'Umbria, ospite d'onore per la conclusione di RossoBastardo Live '09, la vetrina per artisti emergenti organizzata in collaborazione con Offucina Eclettic Arts che si è posta alla ribalta a Spoleto in via del Mercato durante tutto il periodo del Festival dei Due Mondi e al Narni Balck Festival come spazio di gusto e libertà, tentativo nuovo di coniugare promozione d'impresa e creatività artistica.

A fare gli onori di casa nella cantina Signae Cesarini Sartori, è stato Luciano Cesarini, imprenditore vitivinicolo e promotore dell'idea: “Siamo felici del successo dell'iniziativa – ha detto – e dei tanti artisti che hanno aderito al progetto: sul nostro palcoscenico ne abbiamo ospitati più di 160 a Spoleto, oltre 50 a Narni”.

Mancava all'appuntamento di ieri il regista Andrea Paciotto, direttore artistico dell'iniziativa, che non è potuto essere presente perché impegnato a New York. Ma proprio nella città americana, ha annunciato Cesarini, il Rossobastardo live si trasferirà il 1° novembre prossimo per festeggiare il compleanno di Ellen Stewart, la fondatrice del mitico Caffè La MaMa, palcoscenico internazionale dell'avanguardia teatrale.

Nel grande vigneto di Bastardo, località nel comune di Giano dell'Umbria, e nella cantina produttrice del Rossobastardo, vino locale che si ottiene combinando tre qualità di uva rossa, si è tenuta quindi ieri, domenica 4 ottobre, la grande festa per la vendemmia, con la consegna di un attestato di partecipazione a tutti gli artisti presenti e a quanti hanno partecipato nei mesi scorsi alla kermesse itinerante.

Tra i presenti, sono saliti di nuovo sul palco di Rossobastardo live 09, i musicisti Max Gagliardi e Egidio Flamini, l'artista spoletina Esmeralda Cristina Marchionni ma anche il giornalista Mino Lorusso nominato per l'occasione ambasciatore del Rossobastardo.

Sempre ieri, è stato premiato anche Nico Cereser per la migliore proposta presentata nell'ambito del concorso d'idee che Rossobastardo live ‘09 ha aperto per mettere in contatto creativi dell'immagine e della comunicazione con il mondo dell'imprenditoria vitivinicola. Nel maggio scorso era stato richiesto agli artisti di inviare idee e proposte per quello che riguarda il design di una ipotetica campagna di comunicazione (etichette, bottiglie, gadgets, slogan, spot e campagne pubblicitarie) del vino Rossobastardo. Nico Cereser ha ideato un tappo speciale e artistico da allegare alle bottiglie del vino per poterle richiudere fino alla completa consumazione.

Rossobastardolive, creato da Cantina Signae Cesarini Sartori, in collaborazione con Offucina Eclectis Arts si svolge in concomitanza di grandi manifestazioni culturali umbre (quali il Festival di Spoleto e Narni Black Festival). Un esperimento sulla possibilità di immaginare, anche nel nostro paese, un rapporto diverso impresa/arte. Non più, o non solo, la semplice sponsorizzazione o il “minimo garantito” ma la creazione di spazi attrezzati in locali di prestigio, spazi fringe, dove musicisti, attori, performer, artisti, poeti e letterati giovani possano far vedere e sentire quello di cui sono capaci. Nulla di nuovo, naturalmente, per i paesi di area anglosassone o culturalmente avanzati, ma “rivoluzionario” da noi. Oseremmo quasi dire: una “bastardata”.

Basti pensare che in oltre 50 anni di Spoleto Festival, nulla di questo tipo si era mai visto, contrariamente al festival omologo Spoleto Festival USA di Charleston, e tanto meno alla Biennale di Venezia o in altri importanti appuntamenti artistici, salvo un piccolo tentativo quest'anno al Teatro Festival Italia di Napoli. Mentre l'edizione off di Avignone ha raggiunto quest'anno quasi 400 gruppi, e ben di più se ne vedono nella scozzese Edimburgo. Così, la Cantina Signae Cesarini Sartori, omaggiando anche il genius loci della loro produzione vinicola – Bacco e Dioniso – si sono messi in gioco con e per i giovani artisti, sperando non di essere unici ma di venire ampiamente imitati da tanti, tanti spazi Fringe, per una nuova, vera, allegra e soprattutto libera primavera dell'arte e della creatività.


Condividi su:


ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


    trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Grazie per il tuo interesse.
    A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!