Ritrovato ordigno bellico inesploso nel muro perimetrale del Duomo, interrotti lavori

Ritrovato ordigno bellico inesploso nel muro perimetrale del Duomo, interrotti lavori

Si tratta di un proiettile di artiglieria anticarro conficcato nella parete a 15 metri di altezza, carabinieri interrompono le opere di ripristino della parete crollata a settembre

share

Non c’è pace per la facciata posteriore del Duomo di Città di Castello. Durante i lavori di ripristino del muro perimetrale, interessato da un crollo lo scorso settembre, è stato infatti ritrovato un proiettile di artiglieria anticarro non esploso.

L’ordigno bellico è conficcato a circa 15 metri di altezza proprio nella parte interessata alle opere di rifacimento. Sul posto i carabinieri della Stazione di Città di Castello che hanno fatto interrompere subito i lavori e delimitato la zona.

La situazione, considerando che il ritrovamento è stato effettuato in pieno centro storico, è molto delicata. Lo sarà soprattutto per le successive operazioni di bonifica.

share

Commenti

Stampa