Ricerca contro tumori e leucemie, premio per Matteo Marchesini - Tuttoggi

Ricerca contro tumori e leucemie, premio per Matteo Marchesini

Redazione

Ricerca contro tumori e leucemie, premio per Matteo Marchesini

Matteo Marchesini è il ricercatore italiano premiato negli Usa per le sue scoperte nel campo di tumori e leucemie
Gio, 19/12/2019 - 10:00

Condividi su:


Sarà festeggiato domenica prossima nella sala della Comunanza Agraria di Melezzole Matteo Marchesini, il ricercatore italiano premiato negli Usa per le sue scoperte nel campo di tumori e leucemie. A dargli il riconoscimento ci sarà il sindaco, Federico Gori, l’amministrazione comunale e i cittadini suoi compaesani, essendo Marchesini originario proprio di Melezzole. Marchesini è stato premiato dalla American Society of Hematology.

In occasione del 61° congresso dell’ASH a Orlando (Florida), infatti, Matteo è stato premiato quale autore del miglior testo di una ricerca presentato alla conferenza internazionale, conquistando l’Abstract Achievement Award. Da anni, insieme al professor Giovanni Roti, Matteo si dedica con abnegazione allo studio di una classe di proteine spesso alterate nei tumori e nelle leucemie, molto difficile da contrastare attraverso l’uso dei farmaci.

Nel suo testo, Matteo spiega l’individuazione di una possibile terapia per le leucemie linfoblastiche di tipo T, una patologia molto comune fra i bambini e particolarmente aggressiva in età adulta. “In pochi anni, ricercatori come Matteo, portando avanti questa ricerca, potrebbero riuscire a sviluppare una terapia efficace nella lotta contro queste terribili forme di leucemia”, afferma l’amministrazione comunale in una nota.

“È con grande orgoglio e profonda riconoscenza – dichiara poi il sindaco Gori – che l’amministrazione comunale di Montecchio e gli abitanti di Melezzole intendono celebrare pubblicamente il lavoro sin qui svolto da Matteo con profonda passione, intramontabile entusiasmo e scrupolosa professionalità. Questo premio – aggiunge – rappresenta un riconoscimento molto prestigioso per Matteo che, da anni ormai, si distingue nel panorama della ricerca scientifica. Dalla laurea in Scienze Biologiche al dottorato, dal post-dottorato a Houston fino all’attuale ruolo di assegnista di ricerca, purtroppo precario, presso l’Università di Parma. La carriera di Matteo – conclude Gori – è stata una continua ascesa”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!