Referendum, le norme per i terremotati alloggiati fuori comune - Tuttoggi

Referendum, le norme per i terremotati alloggiati fuori comune

Redazione

Referendum, le norme per i terremotati alloggiati fuori comune

Dev'essere presentata una speciale richiesta entro fine mese
Mer, 23/11/2016 - 15:54

Condividi su:


Referendum, le norme per i terremotati alloggiati fuori comune

Il Comune di Foligno comunica che il decreto legge 11 novembre 2016, n. 205, prevede che in occasione del Referendum costituzionale del 4 dicembre 2016, gli elettori residenti nei Comuni colpiti dagli eventi sismici successivi al 24 agosto, che sono temporaneamente alloggiati in Comuni diversi da quelli di residenza per motivi di inagibilità della propria abitazione o per provvedimenti di emergenza, possono essere ammessi a votare nel Comune di attuale dimora.
Per fare ciò è necessario presentare, entro martedì 29 novembre prossimo – all’ufficio elettorale del Comune di attuale dimora – domanda per chiedere di poter esercitare il diritto di voto in tale Comune ed autodichiarando di essere temporaneamente ivi alloggiato e di godere dell’elettorato attivo. Alla domanda va allegata copia di un documento di riconoscimento nonché della tessera elettorale personale o la dichiarazione di smarrimento della stessa. All’elettore verrà consegnata un’attestazione di ammissione al voto con indicata la sezione elettorale dove potrà esercitare il proprio diritto di voto, previa esibizione del documento di riconoscimento.


Condividi su:


Aggiungi un commento