Quintana di Ascoli, trionfa il folignate Luca Innocenzi che impone anche il record di pista

Quintana di Ascoli, trionfa il folignate Luca Innocenzi che impone anche il record di pista

Tredicesima vittoria personale in terra marchigiana | In giostra anche Massimo Gubbini

share

Luca Innocenzi sempre più “Re di Ascoli” sulla scia dei big folignati e quintanari che hanno scritto la storia anche nella manifestazione marchigiana.

Il cavaliere di Foligno, ha infatti vinto – o forse sarebbe meglio dire stravinto – la Quintana di Ascoli Piceno, rinviata causa maltempo a ieri, domenica 14 luglio in notturna.

Una vittoria arrivata quasi alla mezzanotte, in una serata sotto le stelle che ha proposto forti emozioni.

Innocenzi, in sella all’affidabile Love Story, purosangue inglese di otto anni, ha ottenuto la vittoria totalizzando 1986 punti e – come se non bastasse – ha stabilito anche il nuovo record di pista facendo fermare i cronometri a 50.7 secondi.

Tra l’altro lo stesso Innocenzi, nelle vesti di Pertinace del rione Cassero, detiene anche il record di pista ufficiale alla Giostra della Quintana di Foligno.

Per lui si stratta del tredicesimo palio personale in terra ascolana, ed ha portato il Sestriere di Porta Solestà a quota 31 vittorie, portando in sede il Palio della Madonna della Pace, realizzato dall’artista Pierluigi Pavoni.

Una fama quella di Innocenzi, ormai a livelli internazionali, tanto da essere conosciuto come ‘Il “cannibale’ visti i successi nelle varie giostre e tornei cavallereschi.

Ed ecco, nel dettaglio, come è andata la Quintana di Ascoli Piceno.

PRIMA TORNATA 
Luca Innocenzi, Porta Solestà in sella a Love Story, il destriero con cui ha vinto lo scorso anno ad agosto. Tempo 50.7 (nuovo record di pista), punti 686; Lorenzo Melosso, Porta Romana, tempo 51.1, punti 658; Massimo Gubbini, Porta Tufilla, tempo 51.4, punti 582 (al netto di 90 punti decurtati per tre penalità); Mattia Zannori, Porta Maggiore, tempo 51.1, punti 648 (al netto di 30 punti decurtati per una penalità); Riccardo Raponi, Sant’Emidio,  tempo 53.5, punti 630; Fabio Picchioni, Piazzarola, tempo 53.4, punti 632. Classifica dopo la prima tornata: Porta Solestà, Porta Romana, Porta Maggiore, Piazzarola, Sant’Emidio, Porta Tufilla.

SECONDA TORNATA 
Luca Innocenzi, Porta Solestà, tempo 51.4, punti 672, totale punteggio dlele due tornate 1.358; Lorenzo Melosso, Porta Romana, tempo 52.3, punti 604 (al netto di 30 punti decurtati per una penalità), totale prime due tornate 1.262; Massimo Gubbini, Porta Tufilla, tempo 52.4, punti 652, totale prime due tornate 1.234 punti; Mattia Zannori, Porta Maggiore, tempo, 52.1, punti 658, totale punti prime due tornate 1.306; Riccardo Raponi, Sant’Emidio, tempo 54 secondi netti, punti 600, totale punti prime due tornate 1.230; Fabio Picchioni in sella a Genoria, Piazzarola, tempo 54.2, punti 616, totale punti prime due tornate 1.248 punti. Classifica dopo la seconda tornata: Innocenzi, Zannori, Melosso, Picchioni, Gubbini, Raponi.

TERZA TORNATA
Ad aprire la terza tornata è stato Riccardo Raponi per Sant’Emidio: tempo 54.7, punti 486 (al netto di 60 punti decurtati per cambio cavallo e 60 punti di penalità), totale punti delle tre tornate 1716; Massimo Gubbini, Porta Tufilla, tempo 53.5, punti (al netto di 60 punti decurtati per cambio cavallo) 570, totale punti delle 3 tornate 1.804; Fabio Picchioni, Piazzarola, tempo 55.9, punti 582, punteggio totale delle tre tornate 1.830; Lorenzo Melosso, Porta Romana, tempo 53.2, punti 546 (al netto di 30 punti decurtati per penalità),  punti totali delle tre tornate 1.808; Mattia Zannori, Porta Maggiore, tempo 53 netti, punti 640, punti totali delle tre tornate 1.946; Luca Inncoenzi, Porta Solestà, tempo 52.6, punti 348, punti totali delle tre tornate 1.986.

In gara oltre a Innocenzi anche il folignate Massimo Gubbini del rione Croce Bianca per Porta Tufilla e Mattia Zannori del rione La Mora per Porta Maggiore.

La Quintana di Ascoli si tornerà a correre domenica 4 agosto nella tradizionale edizione in onore del Patrono Sant’Emidio.

share

Commenti

Stampa