Quintana, Corteo Storico promosso a pieni voti | Debutto positivo per il neo sindaco Zuccarini

Quintana, Corteo Storico promosso a pieni voti | Debutto positivo per il neo sindaco Zuccarini

Apprezzata l’allegoria della Concordia e tempi rispettati | Attesa per il Premio Portamento e Comportamento

share

Un Corteo Storico da mettere in archivio negli annali della Quintana come uno dei migliori in assoluto.

Il grande apparato barocco ha funzionato alla perfezione con rispetto dei tempi e senza troppe sbavature: salto di qualità anche per l’adeguatezza e la compostezza dei figuranti. Primo successo del ‘Patto per la Bellezza’ sottoscritto tra Ente Giostra e i dieci rioni e del nuovo Premio Portamento e Comportamento al miglior corteggio rionale.

La bellisima serata, nonostante temperature pomeridiane intorno ai quaranta gradi, ha richiamato in centro storico il pubblico delle grandi occasioni con decine di migliaia di spettatori che hanno letteralmente gremito le vie imbandierate della città.

Il Corteo Storico è stato aperto dal Comitato Centrale e dalla rappresentanza del Comune di Foligno, in seguito alla decisione di invertire l’ordine di sfilata sulla base della classifica della precedente giostra.

A fianco del presidente Domenico Metelli, la Madrina della Quintana, Federica Moro.

Ma la grande novità è stato il debutto in abiti barocchi del nuovo sindaco Stefano Zuccarini che ha sfilato a bordo di una carrozza d’epoca trainata da due cavalli e scortata da due torcieri. Una prima uscita premiata da numerosi applausi, sia durante il corteo che a conclusione dell’intervento dal palco di piazza della Repubblica, con tante persone in fila per fare un selfie al termine della manifestazione.


Guarda tutte le foto del Corteo Storico

(si ringrazia per le immagini il fotografo Federico Calvani)


Ha colpito nel segno anche la grande Allegoria della Concordia, fortemente voluta dal neo presidente della Commissione Artistica Luca Radi e realizzata proprio dall’Ente Giostra in sinergia con i dieci rioni.

Ed è proprio alla “concordia e l’amor della cittade tutta” che “sono pur vittoria e bella e grande” come recitano le parole del Bando di Giostra, che si sono ispirati sia il presidente Domenico Metelli che il sindaco Stefano Zuccarini, così come il Vescovo Monsignor Gualtiero Sigismondi, che ha voluto personalmente salire sul palco per salutare direttamente il neo primo cittadino.

“Nemmeno la politica è riuscita a dividere la città e proprio la Quintana è l’elemento che, attraverso la Concordia, riassume l’unità della città. Il corteo è stato perfetto – ha dichiarato Metelli – grazie al presidente Luca Radi ed alla sua commissione, grazie e buon lavoro al sindaco Stefano Zuccarini”.

“La Quintana è il maggior elemento di unità della città e daremo tutto il sostegno necessario e la collaborazione che occorre per far crescere la Quintana. Nella coralità – ha detto il sindaco Zuccarini – non c’è divisione ed alla concordia mi ispiro, proprio il valore della comunità sarà la nostra cifra per ritrovare identità e centralità”.

Sulla stessa linea il Vescovo Sigismondi: “a Foligno non si può pretendere di avere una sola anima, ma non si può prescindere dall’avere un cuore solo”.

Tutto è filato liscio, ed ora non resta che attendere il vincitore del Premio Portamento e Comportamento che sarà un pò come il Palio di Giostra per quanto riguarda il settore artistico della manifestazione.

Una cosa è certa: dopo una tesissima campagna elettorale, e dopo una storica vittoria che ha portato alla vittoria di una coalizione di centrodestra, Foligno ancora una volta ritrova il suo spirito di concordia grazie alla Quintana.

E’ proprio vero che “la vittoria e l’amor della cittade tutta, son pur vittoria e bella e grande”.

share

Commenti

Stampa