Primo passo verso il Centro di Arte contemporanea, firmata convenzione - Tuttoggi

Primo passo verso il Centro di Arte contemporanea, firmata convenzione

Redazione

Primo passo verso il Centro di Arte contemporanea, firmata convenzione

A breve partiranno i lavori di adeguamento e messa a norma del terzo piano e altre porzioni di Palazzo Vitelli a Sant'Egidio
Sab, 02/07/2016 - 08:24

Condividi su:


Primo passo verso il Centro di documentazione dell’arte contemporanea a Palazzo Vitelli a Sant’Egidio: con la firma della convenzione tra Comune di Città di Castello, Fondazione Cassa di Risparmio e Associazione Palazzo Vitelli a Sant’Egidio si apre la fase dell’adeguamento e della messa a norma del terzo piano e delle altre porzioni della reggia, destinata a diventare la sede del Centro.

La convenzione, sottoscritta dal sindaco tifernate Luciano Bacchetta, dal presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello Italo Cesarotti e dal presidente dell’associazione Palazzo Vitelli a San Egidio Fabio Nisi, riguarda la gestione del complesso e la sua attivazione come centro di documentazione una volta terminati i lavori di messa a norma, già finanziati da Regione Umbria e Comune per un milione di euro. A margine della firma il primo cittadino ha dichiarato:

Palazzo Vitelli a Sant’Egidio è già diventato, anche grazie alle iniziative per il Centenario di Burri, un punto di riferimento della cultura cittadina. Il centro di documentazione è un obiettivo perseguito da tempo nella progettualità legata ai musei Burri e, come è scritto anche nella convenzione, sarà uno strumento di promozione e coordinamento delle attività espositive scientifiche dei diversi punti di eccellenza dell’arte contemporanea presenti sul territorio regionale

La convenzione, ventennale, prevede l’acquisizione e la conservazione di documentazione relativa ai movimenti dell’arte contemporanea, ai protagonisti della medesima e alle manifestazioni culturali più importanti ad essa relative, nonché di rendere disponibile alla consultazione del pubblico, degli utenti, la propria banca dati suscettibile di adeguato e continuo aggiornamento e la promozione di attività espositive e il suggerimento di progetti artistici, collaborando alla loro realizzazione, svolgendo anche attività editoriale su argomenti inerenti l’arte contemporanea.

Per il sindaco Bacchetta “a pochi giorni dall’annuncio, in settembre, dell’inaugurazione del terzo museo della grafica presso i Seccatoi, che ospiterà nella circostanza la mostra in collaborazione con il Guggenheim di New York, l’inizio imminente dei lavori a Palazzo Vitelli a Sant’Egidio, è una tappa di avvicinamento a quanto rimane da fare, materiale e immateriale, per la concretizzazione del binomio Città di Castello – Città di Alberto Burri, in primo luogo la Piazza, che sarà il quarto museo a cielo aperto del Maestro”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!