Primi d'Italia, in piazza Beata Angela arriva il DifferenziaTUr (Foto TO®)

Primi d'Italia, in piazza Beata Angela arriva il DifferenziaTUr (Foto TO®)

share

Da giovedì 29 settembre a domenica 2 ottobre, in occasione della XIII edizione del festival nazionale dei primi piatti, “I Primi d’Italia”, arriverà a Foligno la nuova tappa del “DifferenziaTUr”, l’iniziativa promossa da Regione dell’Umbria, Comune di Foligno, Anci Umbria, Novamont, Ati 3 e Vus, che ha l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sui temi della raccolta differenziata. Punto di partenza non potrà che essere la cucina, cui sarà affidato il compito di veicolare il messaggio di attenzione e rispetto per l’ambiente proponendo modelli di comportamento corretti. Tutto ciò grazie anche al contributo di personaggi noti ed opinion leader, in grado di attirare l’attenzione anche delle persone meno attente alle tematiche ambientali: è così che parteciperanno al tour Anna Moroni de “La Prova del Cuoco”, lo chef stellato Marco Gubbiotti, Marco Caprai e l’assessore all’infanzia del Comune di Foligno, Mariolina Frigeri, per mostrare e insegnare l’arte culinaria ma soprattutto per promuovere la raccolta differenziata in cucina. È proprio in questo ambiente, infatti, che a livello domestico viene prodotta la maggior parte dei rifiuti, in particolare quelli organici, che rappresentano il 30-40% degli scarti totali: proprio questi, se correttamente smaltiti, possono diventare compost, ottimo fertilizzante utile per un’agricoltura di qualità e la cui produzione consente di chiudere il ciclo dei rifiuti in modo sostenibile ed integrato con il territorio.

“Nella scorsa edizione ‘I Primi d’Italia’ si è segnalato come un eco-festival e la raccolta differenziata ha raggiunto la quota del 72 per cento, consentendo di sottrarre 98 quintali di rifiuti in discarica e di ridurre del 30 per cento le emissioni di CO2” ha spiegato Daniela Riganelli di Novamont, azienda leader nel settore delle bioplastiche e inventore del Mater-Bi®. “La buona pratica è possibile solo con la buona volontà”. Il vicepresidente di Vus, Giorgio Dionisi, ha posto così l’accento sull’impegno della società per la sensibilizzazione per la raccolta differenziata. “Questa tappa del DifferenziaTUr arriva dopo aver girato già in alcuni comuni” ha affermato nella conferenza stampa di presentazione. “C’è ancora più sensibilizzazione rispetto alla raccolta differenziata e i risultati, piano piano, si stanno vedendo. Di certo non nascondiamo che ci sono problematiche e che Foligno è tra quei comuni che più ci pungolano e sollecitano per il raggiungimento del 40 per cento entro la fine del 2011. Dobbiamo assolutamente farlo”. Come annunciato da Dionisi, nelle giornate della manifestazione sarà presente Gettulio, il draghetto ecologico e nuova mascotte del programma di educazione ambientale di Vus, che intratterrà i bambini con giochi didattici e storie sulla raccolta differenziata. “È un metodo che sta funzionando molto bene”.

È intervenuto anche Fausto Galilei, direttore di Ati 3, sottolineando, tra l’altro, che, per favorire la raccolta differenziata, accanto alla campagna di sensibilizzazione verrà avviato un controllo più incisivo, con l’apporto dei comandi di polizia municipale dei diversi comuni, per evitare comportamenti scorretti da parte dei cittadini. “Il sistema della raccolta differenziata va adeguato perché siamo partiti col piede sbagliato. Il porta a porta, ad oggi, stenta a decollare. Va fatto dunque un passo diverso rispetto a quello attuale”.

“La scelta di rendere ‘I Primi d’Italia’ un eco-festival è un fiore all’occhiello che non capita tutti i giorni” ha concluso l’assessore alla promozione ambientale Elisabetta Piccolotti. “Tutto è ecocompatibile ed ecosostenibile e la percentuale di raccolta differenziata è così alta da indurre le persone ad avere comportamenti coerenti. L’impegno però non si circoscrive ai soli Primi d’Italia, ma verrà esteso anche su tutte le altre iniziative comunali. Chi infatti avrà il patrocinio ed il contributo del Comune, se la mia proposta verrà votata, dovrà stampare su carta riciclata, utilizzare stoviglie biodegradabili e compostabili, fare la raccolta differenziata ed usare buste biodegradabili. In Italia il referendum ha dato un esito non scontato ma netto contro le privatizzazioni – ha aggiunto l’assessore – ma il governo fa finta che non ci sia mai stato. Le dichiarazioni di Brunetta sono eversive perché vanno contro la volontà popolare. Dalla raccolta differenziata non devono esserci profitti ma tutela ambientale”.DifferenziaTUr, lo stand gonfiabile in materiale riciclato simbolo della campagna di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata della Regione Umbria, sosterà in piazza Beata Angela. L’inaugurazione dello spazio dedicato alla corretta separazione dei rifiuti, chiamato per l’occasione “Il gusto dell’ambiente”, avverrà giovedì 29 settembre, alle 19, alla presenza del sindaco del Comune di Foligno, Nando Mismetti, dell’assessore regionale all’ambiente Silvano Rometti e del vicepresidente della Vus Giorgio Dionisi. A seguire verrà offerto “l’antipasto Primi d’Italia” con un aperitivo. Venerdì e sabato, invece, per i più piccoli ci sarà la mascotte “Gettulio”, il draghetto ecologico della Vus, che tra giochi e dimostrazioni sensibilizzerà i giovani utenti alla raccolta differenziata. Ai più grandi, infine, sarà data la possibilità di votare la ricetta preferita, preparata per l’occasione da chef d’eccezione, come il giornalista enogastronomico Maurizio Pescari (sabato 1, ore 19) e Anna Moroni (domenica 2, ore 11), mentre gli esperti voteranno la corretta separazione dei rifiuti, prodotti durante la preparazione dei piatti. 

Elisa Panetto

 © Riproduzione riservata

share

Commenti

Stampa