Primarie Umbria, boom di voti: i numeri del Pd, lo spettro del centrodestra - Aggiornamenti: Renzi super a Perugia, Bersani vince a Terni - Tuttoggi

Primarie Umbria, boom di voti: i numeri del Pd, lo spettro del centrodestra – Aggiornamenti: Renzi super a Perugia, Bersani vince a Terni

Redazione

Primarie Umbria, boom di voti: i numeri del Pd, lo spettro del centrodestra – Aggiornamenti: Renzi super a Perugia, Bersani vince a Terni

Dom, 25/11/2012 - 17:44

Condividi su:


h. 23.58 – Renzi trionfa su tutta la linea di Perugia, Bersani su quella di Terni. Questi i risultati delle principali città quando è le operazioni di spoglio stanno volgendo pressoché al termine. PROVINCIA DI PERUGIA: A Perugia Renzi ottiene 6.763 voti (42,63%) contro i 6.490 di Bersani (40,65%), 2.272 di Vendola, 308 di Puppato e 87 di Tabacci. A Foligno i bersaniani ottengono di misura la vittoria con 1.683 preferenze (42,55%) contro i 1.494 di Renzi e i 716 di Vendola. Il sindaco toscano ha fatto bene a Bastia (623 contro i 458 per Bersani) e si è superato a Città di Castello con 2.472 voti contro i 1.576 di Bersani, a Corciano con 1139 voti (577 a Bersani) e a Castiglion del Lago con 1.013 contro i 763 di Bersani. Spoleto (vd precedente aggiornamento). In Valnerina, a Norcia, si segnala il sorpasso di Bersani (105) su Renzi (87). A Spello invece il toscano ha guadagnato 363 preferenze contro le 304 del segretario del partito. Crolla anche la città della governatrice Marii, Todi, dove Renzi ha ottenuto 303 voti contro i 227 del proprio segretario.
PROVINCIA DI TERNI: nel corso della serata, manca all’appello più un solo seggio, il divario fra i due esponenti del pd si è andato un po’ assottigliando anche se Bersani guida tranquillo la fuga con il 48,04%, Renzi 37,46, Vendola 12,47%, Puppato 1,39% e Tabacci con lo 0,62%.
————–

h. 22.25 – Un successo contro le aspettative. Renzi ha infatti staccato Bersani in quasi tutta la provincia di Perugia. Per i bersaniani, rappresentati dalla maggioranza dei rappresentanti e amministratori degli enti locali umbri, si profila una disfatta sul fronte perugino. Il segretario del partito democratico tiene invece il passo nella provincia di Terni al 51,2%. Provincia Perugia: il dato più clamoroso a Spoleto (dove Renzi ha tenuto la previgilia della chiusura della campagna elettorale – dato che sta passando anche sugli speciali in onda in tv) dove il sindaco di Firenze ha riportato 1.449 voti contro i 1.102 di Bersani, 323 Vendola, 36 Puppato e 6 Tabacci. Ad Assisi Renzi vince con 652 preferenze (Bersani 477, Vendola 181, Puppato 19, Tabacci 5). Chiuso lo spoglio anche a Montefalco con Renzi (244) che surclassa Bersani (165), a seguire Vendola (41), Puppato (2). A Bettona Renzi 107, Bersani 77. A Bevagna 239 voti per Renzi, 108 per Bersani. A Perugia, quando sono state scrutinate 33 delle 46 sezioni, Bersani è in testa con 4.465 voti contro i 4.273 di Renzi che prefigurano un testa a testa fino all’ultima scheda. Provincia Terni: il piddì sta comunciando i dati percentuali quando sono state scrutinate 74 degli 84 seggi: Bersani è nettamente in testa al 48,69% seguito da Renzi 33,31%, Vendola 12,18%, Puppato 1,37% e Tabaci 0,45%. Dato nazionale che, a detta del quartier generale di Renzi ha registrato più di 4 milioni di italiani al voto: quando sono stati chiusi 3.742 seggi su 9.200 (poco più di un terzo) Pierluigi Bersani è avanti al 44,5% seguito da Renzi 36,5%, Vendola 14,8%, Puppato 3% e Tabacci 1,2%. Si profila quindi il ballottaggio fra Bersani e Renzi; l'appuntamento è rinviato a domenica 2 dicembre.
————

h. 19.00 – anche in provincia di Perugia i risultati rendono entusiasti i vertici di pd e sel. Alle 18, stando ai risultati comunicati dalla segreteria provinciale, hanno votato più di 13mila persone nel comune di Perugia, 3.500 a Foligno. Città di Castello e Spoleto (ma il dato è delle 17) si attestano rispettivamente a 3.000 e 2.500 votanti. A Città di Castello, Trevi e Norcia (alle 16) si sono presentati alle urne in 1.800, 650 e 180.

———–

h. 18.29 – Trend positivo nella provincia di Terni. Alle 17.30 a Terni hanno votati 6.405; 1.200 coloro che hanno votato nel comune di Narni mentre a Orvieto (ma il dato non è ancora definitivo si è raggiunta quota 1.400.

———–

h. 18.05 – Una curiosità: tra gli amministratori del centrosinistra impegnati a sostenere i candidati se ne contano 3 per Vendola (in sindaco di Pacifici di Campello, Rocchigiani di Allerona e Cerquaglia di Montecastello di Vibio), 7 per Renzi (il presidente della provincia di Perugia insieme a 6 sindaci) mentre tutti gli altri amministratori (a cominciare dalla presidente della regione Catiuscia Marini) sostengono il segretario del Pd Pierluigi Bersani. Nessun leader di autonomie locali umbre per Puppato e Tabacci

———–

h. 17.50 – Sono già più di 30mila i cittadini umbri che si sono recati alle urne delle primarie del centro sinistra. Un dato in linea con quello nazionale (si ipotizza di arrivare a 4 milioni di voti), stando a quanto riferiscono dalla segreteria regionale. In quasi tutte le città si segnala la presenza alle urne anche di esponenti del mondo imprenditoriale e finanziario da sempre vicini al Pdl. A Spoleto, alle 15, avevano votato già 1.700 persone.

——————-

Sono 700mila gli elettori dei 92 comuni umbri chiamati al voto per le Primarie del centrosinistra che alle 20 di questa sera chiuderanno i seggi. L’esercito di volontari supera quota 1.700, suddiviso fra i 330 seggi elettorali sparsi su tutto il territorio regionale. L’affluenza è stata alta sin dalle prime ore della mattina e da piazza della Repubblica a Perugia, sede del pd regionale, sono in molti a ipotizzare che possa esser battuto il record del 2007 per le primarie di Veltroni (80.000). 5 i politici che si contendono la candidatura a premier: Bersani, Puppato, Renzi, Tabacci, Vendola.

Aggiornamenti

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!