Prima Casa, acquisto agevolato per genitori single - Il bando della Regione Umbria - Tuttoggi

Prima Casa, acquisto agevolato per genitori single – Il bando della Regione Umbria

Redazione

Prima Casa, acquisto agevolato per genitori single – Il bando della Regione Umbria

Mer, 08/05/2013 - 19:54

Condividi su:


La Regione Umbria ha stanziato 1 milione e mezzo di euro per le famiglie monoparentali in cerca della prima casa. Il bando è stato presentato oggi, nella sede della Regione a Piazza Partigiani, dall'assessore alle politiche abitative, Stefano Vinti.
Le agevolazioni – La Regione pagherà il 30% del costo dell'alloggio, fino ad un massimo di 30.000 euro a famiglia. L'assessore ha spiegato che la scelta di aiutare particolari categorie è dovuta: “al forte incremento delle separazioni e della profonda modifica del tessuto familiare a cui stiamo assistendo in questi ultimi anni”.
I requisiti – Le famiglie composte da un genitore (single,vedovo, divorziato) e uno o più figli potranno quindi fare richiesta del finanziamento entro il prossimo 22 luglio.
I requisiti per accedervi sono pochi ma importanti: per prima cosa la cittadinanza italiana europea o di quei paesi che sono in regola con le norme sull'immigrazione. Poi è necessario risiedere e lavorare in Umbria da almeno due anni consecutivi, non possedere alloggi, ovunque in Italia e non aver mai ricevuto altri tipi di contributi pubblici come quelli legati alla ricostruzione di siti danneggiati dai terremoti. Infine nell'anno 2011 il reddito del nucleo familiare deve essere minore di 20.000 euro.
Precari, con figli molto piccoli o richiedenti alloggi nel centro storico saranno avvantaggiati nelle graduatorie. La novità del bando, oltre a quella di aiutare una particolare categoria sociale, é quella di comprendere anche quei nuclei monoparentali con figli maggiorenni. A patto che il più grande non superi i 25 anni di età e che non possieda reddito.

L'alloggio – Anche la tipologia dell'unità abitativa rientra tra i parametri di valutazione del bando: non devono avere una superficie utile superiore a 95 metri quadrati, dovranno inoltre far parte di un fabbricato costituito da almeno due alloggi, non devono essere di proprietà di ascendenti entro il secondo grado e devono essere accatastati al NCEU nelle categorie A/2, A/3, A/4, A/5, A/6. “Nella formazione della graduatoria – specifica l'assessore – saranno anche privilegiate le domande di acquisto di alloggi situati nei centri storici, o che abbiano la certificazione di sostenibilità ambientale”.
Protocollo d'intesa – La Regione Umbria e la Guardia di Finanza hanno stipulato un Protocollo d'intesa: le domande che otterranno il contributo verranno controllare dal Comando regionale dell'Umbria della GdF.

a.f.

Il link al Bando della Regione Umbria

Articolo correlato:

Acquisto prima casa, un aiuto concreto dalla regione Umbria

Fonte foto – Profilo FB Assessore Stefano Vinti

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!