Presidente della Repubblica nomina 25 nuovi Cavalieri del lavoro, c’è l’umbro Mario Filippi

Presidente della Repubblica nomina 25 nuovi Cavalieri del lavoro, c’è l’umbro Mario Filippi

Il presidente della Fabiana Filippi di Giano dell’Umbria insignito del riconoscimento dal Capo dello Stato | Il plauso di Confindustria Umbria

share

C’è un umbro tra i 25 nuovi Cavalieri del lavoro nominati oggi dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. E’ l’imprenditore umbro Mario Filippi Coccetta, presidente e fondatore, insieme al fratello Giacomo ed alla cognata Donatella, dell’azienda tessile Fabiana Filippi, con sede a Giano dell’Umbria.

I 25 nuovi Cavalieri del lavoro sono: Baldassare Agnelli (Bergamo, industria – utensileria da cucina), Alberto Barberis Canonico (Biella, industria – tessile), Vincenzo Cafarelli (Napoli, commercio – elettronica), Massimo Carrara (Pistoia, industria – carta e affini), Carla Casini (Firenze, industria – tappeti e moquette), Luciano Cillario (Cuneo, industria – grafica), Barbara Cittadini (Palermo, sanità privata), Giuseppe Costa (Genova, servizi ricreativi, culturali e didattici), Giancarlo Dallera (Brescia, industria – componentistica), Ennio De Rigo Piter (Belluno, industria – occhiali), Gino Del Bon (Milano, industria – lavorazioni in vetro), Giovanni Fileni (Ancona, industria – agroalimentare), Mario Filippi Coccetta (Perugia, industria – tessile), Andrea Illy (Triste, industria – caffè), Carlo Francesco Mario Ilotte (Torino, industria – fusione metalli leggeri), Giovanni Licitra (Ragusa, industria – semi di carrube), Alessandro Morra (Napoli, commercio – farmaci), Marco Palmieri (Bologna, industria – borse, pelletteria, selleria), Francesco Passadore (Genova, credito – banche), Pierantonio Riello (Padova, industria – gruppi statici di continuità), Remo Ruffini (Como, industria – abbigliamento), Francesco Starace (Roma, industria – energia), Fabio Storchi (Reggio Emilia, industria – macchine industriali), Gloria Maria Rosaria Tenuta (Cosenza, industria – agroalimentare), Alberto Vacchi (Bologna, industria – macchine automatiche).

L’eccellenza made in Umbria

Mario Filippi Coccetta – viene spiegato nelle motivazioni dell’onorificenza –  “è presidente della Fabiana Filippi Spa, azienda fondata nel 1985 con il fratello e attiva nella produzione e distribuzione di collezioni di abbigliamento di alta qualità realizzate con tessuti e fibre nobili quali il cachemire. L’azienda, sotto la sua guida, ha conosciuto un rapido sviluppo ed è oggi presente in oltre 30 paesi con 1.300 department store e negozi monomarca. La produzione si caratterizza per l’ecosostenibilità dei processi e dei prodotti e l’impatto ambientale dei suoi filati è tra i più bassi del settore. Il 25% del fatturato è realizzato in Italia, mentre il 75% è suddiviso tra Europa, Russia, Usa ed Asia. Occupa oltre 120 dipendenti”.

Plauso per la nomina arriva da Confindustria. “La nomina di Mario Filippi a Cavaliere del Lavoro ci riempie di felicità e ci rende orgogliosi. Si tratta di un riconoscimento prestigiosissimo che onora un imprenditore competente e lungimirante ed una famiglia che unita sta portando avanti un bellissimo progetto industriale. Per tutta la nostra comunità regionale oggi è una giornata particolarmente importante”: lo ha sottolineato il presidente di Confindustria Umbria Antonio Alunni a nome di tutta l’Associazione degli Imprenditori dell’Umbria a cui anche l’azienda Fabiana Filippi è associata.

“In un momento di profonda trasformazione dei mercati – aggiunge Alunni – la vitalità del nostro tessuto produttivo è retta da imprese come Fabiana Filippi che con passione, determinazione e capacità di innovazione tracciano i parametri di eccellenza a cui dobbiamo saper tendere se vogliamo garantire la rinascita del nostro Paese”.

Proprio nei giorni scorsi le sezioni territoriali di Spoleto-Valnerina (guidata da Laura Tulli) e di Foligno (presieduta da Paolo Bazzica) di Confindustria Umbria avevano organizzato, nell’ottica di approfondimento della reciproca conoscenza, una visita aziendale nella sede di Fabiana Filippi a Giano dell’Umbria cui hanno partecipato oltre 40 imprenditori del territorio. “In quell’occasione – racconta Alunni – abbiamo avuto modo di approfondire la storia dell’azienda e di apprezzare da vicino la cura con cui vengono realizzati i prodotti e l’alto livello di innovazione dei processi produttivi”.

Cos’è l’onorificenza di cavaliere del lavoro

Istituita nel 1901, l’onorificenza di Cavaliere del Lavoro viene conferita ogni anno in occasione della Festa della Repubblica a imprenditori italiani, che si sono distinti nei cinque settori dell’agricoltura, dell’industria, del commercio, dell’artigianato e dell’attività creditizia e assicurativa.

I requisiti necessari per essere insigniti dell’onorificenza sono l’aver operato nel proprio settore in via continuativa e per almeno vent’anni con autonoma responsabilità, e l’aver contribuito in modo rilevante attraverso, l’attività d’impresa, alla crescita economica, allo sviluppo sociale e all’innovazione. Considerando le nuove nomine, i Cavalieri del Lavoro sono attualmente 617: dal 1901 ad oggi gli insigniti dell’onorificenza “Al Merito del Lavoro” sono stati 2.872.

La Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro, che riunisce tutti gli insigniti, è nata nel 1914 e costituisce uno strumento di presenza dei Cavalieri del Lavoro nella società, promovendo l’impegno sui temi sociali e del mondo della produzione. La Federazione si dedica, in particolare, alla formazione d’eccellenza a livello universitario con il premio “Alfieri del Lavoro” e con il Collegio Universitario “Lamaro Pozzani” in cui ospita gratuitamente studenti selezionati esclusivamente per merito.

(Nella foto, da sinistra: Paolo Bazzica, presidente sezione Foligno Confindustria Umbria, Mario Filippi, presidente Fabiana Filippi, Antonio Alunni, presidente Confindustria Umbria, Giacomo Filippi e Laura Tulli, presidente sezione Spoleto-Valnerina Confindustria Umbria)

share

Commenti

Stampa