PRC Spoleto, le coalizioni non sono questioni di algebra / Si lavora a una lista di sinistra - Tuttoggi

PRC Spoleto, le coalizioni non sono questioni di algebra / Si lavora a una lista di sinistra

Redazione

PRC Spoleto, le coalizioni non sono questioni di algebra / Si lavora a una lista di sinistra

Ven, 28/02/2014 - 18:22

Condividi su:


PRC Spoleto, le coalizioni non sono questioni di algebra / Si lavora a una lista di sinistra

Il Circolo Prc di Spoleto ha incontrato ieri, durante il giro di consultazioni il PD. Come sempre fatto in questi anni, abbiamo ribadito il parere nettamente negativo sull'operato del Sindaco Benedetti e della sua Giunta, e se non ci appassiona il toto-nomi, ci sembra surreale la sua possibile ricandidatura. Come peraltro non ci interessano le beghe interne al Pd, che hanno, oltre lo scopo di rese di conti interne quello di allontanare l'interesse da questioni invece importanti e per noi dirimenti.

La coalizione, non può essere la somma algebrica di forze e liste civiche (di cui abbiamo perso il conto) che si mettono insieme con il solo scopo di sconfiggere un'avversario politico. Questo modo di ragionare non fa parte della nostra cultura, e sommare forze diverse tra loro, per programmi e obbiettivi, non ci interessa, siamo decisamente contrari alle larghe intese.
Una nuova coalizione a Spoleto ha senso solo se questa rappresenterà una vera discontinuità politica e programmatica, i cui contenuti siano davvero di svolta. Le coalizioni si costruiscono e se ne determinano i limiti, entro i quali muoversi, e insieme si costruisce un programma, con obbiettivi condivisi. Rifondazione Comunista ha più volte ripetuto quali sono le linee programmatiche, quale la sua idea di città: un piano del lavoro per Spoleto, Spoleto città dei diritti, la messa in sicurezza del territorio, la lotta al consumo del territorio, la salvaguardia del welfare, un progetto per rilanciare la nostra città e valorizzare le sue bellezze e il suo centro storico, la possibilità che Spoleto diventi davvero una città senza auto, una più equa tassazione locale, la messa in discussione del patto di Stabilità che strangola i Comuni, l'uscita dall'isolamento che da anni ci condanna ad essere la Cenerentola dell'Umbria.
Coalizione e programma non sono separabili, i numeri e le somme delle percentuali non possono sostituire i “contenuti”.
Ed è per questi contenuti , che PRC continuerà a lavorare alla costruzione di lista della sinistra spoletina, sinistra che c'è e chiede rappresentanza

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!