Playoff serie B, un Perugia combattivo cede solo ai supplementari | Verona cala il poker

Playoff serie B, un Perugia combattivo cede solo ai supplementari | Verona cala il poker

La stagione dei Grifoni finisce al “Bentegodi” | Padroni di casa avanti con l’ex Di Carmine, Vido pareggia su rigore all’89’ | Empereur e Pazzini (2) eliminano i biancorossi, Kouan espulso al 66′


share

Il Perugia non sfrutta la sua seconda occasione. La squadra di Nesta, “ripescata” nei playoff grazie alla retrocessione del Palermo, finisce (stavolta ufficialmente) la sua stagione al “Bentegodi” di Verona, sconfitta ai supplementari dopo i 90′ regolamentari finiti sull’1-1.

La prima vera occasione del match arriva solo alla mezz’ora ed è di marca Perugia: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Kouan sbuca dalla mischia e colpisce di testa ma la palla finisce fuori di poco. Al 34′ Sadiq semina il panico in area sfuggendo ad Empereur, Silvestri compie il miracolo di piede sulla conclusione del nigeriano. Al 42′ il Verona, alla prima occasione pericolosa, fa subito centro: discesa di Faraoni sulla destra, il pallone arriva al grande ex di turno Di Carmine che controlla, si gira e insacca di sinistro. Per lui niente esultanza.

Al 53′ Verona va vicinissimo al raddoppio: Zaccagni offre un assist al bacio per Di Carmine, Gabriel è bravissimo a respingere la conclusione a colpo sicuro dell’attaccante gialloblu. Al 66′ un intervento scomposto di Kouan su Henderson costa al centrocampista di Nesta il doppio giallo, e quindi l’espulsione. Nonostante l’uomo in meno il Perugia conquista un calcio di rigore all’88’ per uno sgambetto in area di Henderson su Vido. Sul dischetto va proprio il numero 10, che non sbaglia. E’ 1-1. Al 95′ c’è ancora tempo per un colpo di tacco al volo di Pazzini, sul quale Gabriel compie un vero e proprio miracolo che permette ai suoi di andare ai supplementari sotto la pioggia battente. Al 101′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Laribi serve palla dietro per l’accorrente Empereur, che lascia partire un missile sotto l’incrocio. Sul finire di partita, poi, sale in cattedra Pazzini, che sigla il tris di testa al 118′ e il poker al 120′. Perugia eliminato (comunque a testa alta) dai playoff.

Tabellino

Hellas Verona: Silvestri, Faraoni, Dawidowicz, Empereur, Vitale, Henderson, Gustafson, Zaccagni (85′ Colombatto), Matos (72′ Lee), Di Carmine (81′ Pazzini), Laribi (120′ Tupta). All.: Aglietti.

Perugia: Gabriel, Rosi, El Yamiq, Gyomber, Falasco (61′ Mazzocchi), Carraro, Dragomir (51′ Falzerano), Kouan (66′), Verre (106′ Ranocchia), Sadiq (72′ Han), Vido. All.: Nesta.

Reti: 42′ Di Carmine (V), 89′ Vido (P) su rig., 101′ t.s. Empereur (V), 118′ t.s. e 120′ t.s. Pazzini (V)

Arbitro: Ivano Pezzuto

share

Commenti

Stampa