Piediluco, Festa delle acque in crisi per colpa dei fondi del Comune - Tuttoggi

Piediluco, Festa delle acque in crisi per colpa dei fondi del Comune

Redazione

Piediluco, Festa delle acque in crisi per colpa dei fondi del Comune

Salta la sfilata delle barche allegoriche: mancano ancora i contributi del 2015 e 2016 del Comune di Terni | Pro loco Piediluco lancia l'allarme
Mar, 23/05/2017 - 09:28

Condividi su:


La Festa delle acque di Piediluco è in crisi per colpa della mancata erogazione dei fondi previsti da parte del Comune di Terni. A denunciare la situazione, spiegando però lo sforzo in corso per organizzare comunque la manifestazione, è la Pro loco di Piediluco.

L’associazione, fresca di elezione dei nuovi membri del consiglio direttivo (marzo 2017), – spiega – ha avviato fin dai primi momenti l’organizzazione dell’edizione 2017 della Festa delle acque, manifestazione fiore all’occhiello del paese e priorità in termini temporali, vista l’imminente arrivo dell’estate. La Festa delle acque, infatti, apre la stagione estiva nel nostro territorio e celebra tradizionalmente il Solstizio d’Estate. Il nuovo direttivo, con impegno ed entusiasmo, ha inteso portare avanti il lavoro avviato nel precedente mandato, puntando a rafforzare gli aspetti convincenti e migliorare la proposta culturale e promozionale.

“La volontà e la dedizione dei volontari, il coinvolgimento attivo degli abitanti e degli esercenti, – spiega la Pro loco di Piediluco – sembra tuttavia non essere sufficiente a garantire un’edizione all’altezza della tradizione. Le difficoltà economiche, sempre costanti, dovute ai ritardi con cui vengono erogati i contributi stabiliti da parte del Comune, come già più volte segnalato, si fanno più vincolanti alla luce della critica situazione che vive la nostra amministrazione comunale. La Pro Loco, infatti, è in attesa di ricevere il contributo del 2015 e del 2016. Ciò rende sempre più critico anche il rapporto con i vari fornitori che, per quanto si sia consolidata una buona collaborazione nel tempo, non possono continuare a fare credito. Nel frattempo l’edizione 2017 va pensata, ideata, programmata se si vuole davvero realizzare e non buttare via lo sforzo profuso finora. E la pro loco vuole portare avanti, fermamente, il suo impegno volto al bene del paese e alla sua promozione. Il consiglio, tuttavia, ha deciso, a malincuore, di rinunciare alla Sfilata delle Barche Allegoriche la cui realizzazione ad oggi non è sostenibile in alcun modo sia per i costi, sia per la ristrettezza dei tempi. La mancanza costante di certezze non permette, infatti, di mettere a sistema e progettare in maniera più puntuale quello che ormai dovrebbe essere diventato un appuntamento imperdibile, data l’originalità che riveste a livello nazionale, perché quasi unica nel suo genere, per promuovere il nostro territorio.

La Pro Loco ci tiene a precisare che non intende rinunciare alla Festa delle Acque, benché abbia valutato seriamente tale eventualità, e sta facendo il possibile per mettere a punto un’edizione, per quanto priva  del suo aspetto più caratterizzante, meritevole e di interesse”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!