Piazza Soprammuro diventa "Luogo della Memoria" - Tuttoggi

Piazza Soprammuro diventa “Luogo della Memoria”

Redazione

Piazza Soprammuro diventa “Luogo della Memoria”

Gio, 27/01/2022 - 14:15

Condividi su:


Nel Giorno della Memoria la città ha ricordato i gualdesi Secondo Bazzucchi e Germano Gaudenzi, morti nei campi di concentramento nazisti

L’Amministrazione Comunale di Gualdo Tadino ha ricordato questa mattina la Giornata della Memoria con l’iniziativa “Pietre d’Inciampo” 2022, svoltasi alla rosa dei venti in Piazza Soprammuro, in forma limitata e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza anti Covid.

Il sindaco Massimiliano Presciutti, la Giunta Comunale, le autorità militari e gli studenti delle scuole – con la presenza del Parroco Don Franco Berrettini che ha benedetto le Pietre d’Inciampo – hanno ricordato la memoria dei gualdesi Secondo Bazzucchi e Germano Gaudenzi.

In Piazza Soprammuro è stato realizzato un vero e proprio “Luogo della memoria”, che raccoglierà tutti i nomi dei gualdesi morti nei campi di concentramento nazisti (due nominativi all’anno), trascritti su delle placche, collocate negli spazi compresi tra le punte della rosa dei venti sulla pavimentazione della Piazza stessa. Nel 2020 è stata ricordata la memoria dei Fratelli Filippetti mentre nel 2021 sono stati ricordati Nello Saltutti e Silvio Biscontini.

Oggi ci troviamo a riflettere su questa importante giornata – ha sottolineato Presciutticon l’iniziativa delle Pietre d’Inciampo, che quest’anno ricorda altri due nostri giovanissimi concittadini deceduti in Germania: Secondo Bazzucchi e Germano Gaudenzi. Lo facciamo da quest’anno qui in Piazza Soprammuro, perché questo luogo diverrà la piazza della memoria. Ogni anno verranno infatti apposte qui due pietre in memoria dei gualdesi che donarono il bene più prezioso che avevano, ossia la loro vita per farci vivere liberi ed in pace”.

Secondo Bazzucchi era nato a Gualdo Tadino l’08/10/1921 ed è morto il 15/03/1945 per cause non precisate nel campo di concentramento di Dora Mittelbau in Germania. Aveva conseguito il grado di Caporale ed apparteneva al 309° Centuria Lavoratori – 25° Corpo d’Armata.

Germano Gaudenzi era nato a Gualdo Tadino il 28/02/1922 ed era partito per la guerra in Francia, catturato dai tedeschi che lo hanno deportato in Germania e dove è morto per malattia il 07/04/1944 a Treysa. Era un soldato che faceva parte del 47° Reggimento Artiglieria – Lecce.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!