Pesca, l'assessore sbotta al Tavolo Blu | Trota, spunta il piano sulla iridea

Pesca, l’assessore sbotta al Tavolo Blu | Trota, spunta il piano sulla iridea

Massimo Sbardella

Pesca, l’assessore sbotta al Tavolo Blu | Trota, spunta il piano sulla iridea

Mer, 08/09/2021 - 20:24

Condividi su:


La maggioranza delle associazioni non si presenta, come era avvenuto per la pesca | Morroni: attacco politico | Il 22 si parlerà della vigilanza

Il Tavolo Blu, momento di confronto tra Regione e associazioni della pesca sportiva, ha rischiato di saltare già alla sua prima seduta. Di fronte alla scelta di molte associazioni di non rispondere all’invito (presenti solo la Fipsas e Arci Pesca, quest’ultima con il ruolo informale di rappresentare quelle assenti per protesta), l’assessore Morroni ha sbottato. Dicendo di essere bersaglio politico di quelle stesse associazioni venatorie che il giorno prima aveva disertato il Tavolo sul cinghiale. E lamentando anche la scelta di alcune associazioni di rivolgersi ad altre forze politiche (il “caso caccia” è stato rappresentato anche al leader nazionale della Lega, Matteo Salvini).

Con queste premesse, il Tavolo Blu ha rischiato quindi subito di saltare. Un Tavolo voluto dallo stesso Morroni proprio per consentire alla Regione di confrontarsi con le associazioni sportive sui temi poi da discutere negli organismi istituzionali, ancorché consultivi, come appunto la Consulta della pesca.

Le questioni poste dalle associazioni di pesca sportiva

Le associazioni della pesca sportiva, come ha ricordato Claudio Vici (Arci Pesca) già lo scorso febbraio, di fronte a una serie di nodi da sciogliere, chiedono però alla un confronto fattivo alla Regione, accusata di seguire principalmente le indicazioni dei tecnici.

Le associazioni sportive:
ecco i nodi della pesca in Umbria

Il piano sulla trota iridea

Come nel caso del piano per immettere nelle acque pubbliche dell’Umbria la trota iridea, annunciato da Morroni al Tavolo Blu. Piano che però non è stato discusso con le associazioni che, appresa la notizia, hanno ancora storto la bocca. Ritenendo il piano stesso costoso e anche incoerente, tanto più che uno dei punti posti dalle stesse associazioni riguarda la trota fario, che si vuole sostituire con quella mediterranea. Ora ne rispunta un’altra alloctona, anche se non ibridata, la trota iridea appunto. Per la quale la Regione Umbria, sul modello di quanto avvenuto nelle Marche, intende chiedere una deroga per l’immissione al Ministero.

Siluro e cormorani

L’assenza della gran parte delle associazioni non ha consentito di approfondire le questioni all’ordine del giorno della prima seduta del Tavolo Blu, l’eccessiva presenza del pesce siluro e dei cormorani. Questioni che sono tra quelle poste dalle associazioni sportive. Anche se le priorità, per loro, riguardano la rappresentanza e il nodo vigilanza.

La vigilanza

Quanto a quest’ultima questione, Morroni si è impegnato a discuterla nella prossima seduta del Tavolo Blu, che sarà convocata per il 22 settembre.

Il nodo riguarda la registrazione dei pescatori controllati. Le associazioni ritengono che i propri volontari non possano farlo, per motivi di privacy. Salvo, ovviamente, coloro a cui viene comminata una eventuale sanzione.

In Regione, però, evidentemente non ci si fida dell’effettiva attività di vigilanza svolta e se ne chiede quindi una “prova”.

Insomma, su alcuni punti le posizioni tra la Regione e la maggioranza delle associazioni venatorie restano distanti. Ma almeno, rispetto a quanto avvenuto per la caccia, il filo del confronto qui non è stato reciso.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!