Perugia, domani al Curi amichevole tra Nazionale italiana under 21 e Norvegia

Perugia, domani al Curi amichevole tra Nazionale italiana under 21 e Norvegia

Gli Azzurrini tornano a Perugia dopo 22 anni di assenza, presentate le iniziative in programma per il progetto “Perugia città azzurra”


share

Si è tenuta questo pomeriggio, presso la sala della Vaccara di palazzo dei Priori, la conferenza stampa di presentazione dell’amichevole, in programma domani giovedì 22 marzo con inizio alle 18.30 allo stadio Renato Curi, tra la Nazionale italiana under 21 ed i pari età della Norvegia.

Dopo 22 anni di assenza (l’ultima apparizione è datata 1996) gli Azzurrini tornano a Perugia per un incontro che si colloca nell’ambito della preparazione in vista della fase finale dell’Europeo 2019 che, peraltro, si disputerà in Italia.

I precedenti al Renato Curi della Nazionale under 21 sono positivi: nelle tre apparizioni, due vittorie (2-0 alla Danimarca nel 1992, 4-0 all’Ungheria nel 1996) ed un pareggio (0-0 con la Svezia nel 1987). Sei i precedenti con la Norvegia con bilancio di tre vittorie per l’Italia, una sconfitta e due pareggi.

In occasione dell’amichevole, Figc e Comune di Perugia hanno promosso una serie di attività che rientrano nel progetto “Perugia città azzurra”: oltre alla conferenza stampa di oggi, nel pomeriggio è in programma l’incontro tra i calciatori della Nazionale ed i ragazzi del settore giovanile dei Perugia Calcio e del Cft regionale presso l’impianto sportivo di Castel Rigone.

24 i convocati dal mister Alberico Evani per questa gara e per la successiva trasferta a Novi Sad contro la Serbia (martedì 27 marzo); tra di essi spicca il bomber del Perugia, classe 1996, Alberto Cerri e gli ex Grifoni Gianluca Mancini (1996) oggi all’Atalanta e Vittorio Parigini (1996) ora al Benevento.

Il programma di oggi pomeriggio prevede, oltre all’incontro con il settore giovanile, anche l’allenamento presso lo stadio Curi dalle 15.30. Domani allee 18.30 la gara, a seguire la consueta conferenza stampa. Venerdì 23 alle 10.30 allenamento presso il centro sportivo di Solomeo. Nel pomeriggio partenza per Roma.

Ad aprire la conferenza stampa è stato il C.T. della Nazionale Alberico Evani che, in avvio d’intervento, ha voluto ringraziare sia il Comune di Perugia che il Perugia Calcio per la calorosa accoglienza e per aver messo a disposizione dell’under 21 strutture idonee per affrontare al meglio l’importante impegno. “Contiamo domani– ha sottolineato – di avere un buon pubblico a sostenerci: noi assicuriamo a tutti i tifosi il massimo impegno con l’obiettivo di vincere questa gara”.

A rappresentare il Perugia calcio è stato il Direttore Generale Mauro Lucarini: “siamo felicissimi – ha commentato – di poter ospitare la Nazionale soprattutto in un momento così importante per la nostra stagione. Ci teniamo a ringraziare il Comune di Perugia per averci sostenuti affinché l’evento potesse concretizzarsi come poi è accaduto”. Lucarini ha evidenziato che vi è nell’ambiente una grande curiosità per vedere all’opera, nelle file dell’Italia, tanti atleti di grande prospettiva; per questo ha rivolto un appello al pubblico perugino di riempiere gli spalti del Curi per sostenere i colori azzurri.

Il sindaco Andrea Romizi ha, invece, ringraziato la Federazione per aver scelto Perugia quale sede dell’amichevole ed il Perugia Calcio per aver organizzato al meglio l’importante evento che dà lustro alla città. “Siamo davvero felici di essere riusciti ad intercettare questa possibilità e di potervi ospitare nelle nostre strutture. Auspico che domani sia davvero una festa dello sport e che i perugini, come da tradizione, rispondano all’invito, assistendo in massa alla partita. Certamente noi vi seguiremo con affetto e partecipazione”.

Con riferimento al bomber del Perugia Alberto Cerri, il C.T. Evani ha sottolineato che il giocatore sta attraversando un ottimo periodo di forma, confermato dai tanti gol siglati. L’auspicio, quindi, è che possa ripetersi anche domani con la maglia della Nazionale. Si tratta, – ha detto – di un ragazzo di grande prospettiva su cui lo staff punta molto; lo stesso dicasi dei due ex Grifoni Mancini e Parigini.

La conferenza stampa si è conclusa con il consueto scambio di doni. Al sindaco lo staff della Nazionale ha regalato la maglia Azzurra con il numero 10 e la scritta “Romizi” sulle spalle.

share

Commenti

Stampa