Perugia Calcio inciampa al Curi. 1-2 con il Pisa - Tuttoggi

Perugia Calcio inciampa al Curi. 1-2 con il Pisa

Redazione

Perugia Calcio inciampa al Curi. 1-2 con il Pisa

Sab, 29/09/2012 - 15:13

Condividi su:


Francesco Balucani

Delusione amara al Curi. Il Perugia Calcio perde infine un’imbattibilità in casa che durava da quasi un anno. Insieme ad essa, i biancorossi vengono espropriati del primo posto in classifica, proprio quando all’orizzonte si profilano due trasferte dure da giocare. Il risultato del match è di 1-2 per il Pisa. Il 4-2-3-1 di Battistini sembra inizialmente rispondere bene alle esigenze dettate dal match, ma la squadra toscana trova le misure giuste prima dei padroni di casa e al 12’ minuto arriva il gol: Fondi verticalizza con maestria per Perez, la punta nerazzurra supera Cacioli in velocità e insacca la sfera con un diagonale che rende incolpevole l’estremo difensore biancorosso Koprivec. Adesso è il Pisa padrone del gioco, ma i toscani commettono l’errore di non intensificare le azioni offensive, limitandosi ad attendere nella propria metà campo e rompere gli schemi biancorossi. Questa scelta tattica costerà agli ospiti la rete del pareggio, giunta al 28’ minuto grazie al solito Politano e al suo sinistro a fil di palo. Tutto da rifare per il Pisa. 1-1 e palla al centro. La seconda parte della prima frazione di gioco vede le contendenti fronteggiarsi ad armi pari, senza prevaricazioni di sorta. Il risultato rimane allora invariato e le squadre vanno a prendersi 15 minuti di riposo.
Al rientro dagli spogliatoi, il Grifo sembra aver recuperato la grinta perduta e ottiene qualche ottima occasione per portarsi in vantaggio, ma i biancorossi non ne approfittano. Cacioli prima e Ciofani poi si avvicinano al gol, ma riescono solo a sfiorare l’esultanza. La risposta del Pisa non si fa attendere. Azione offensiva dei toscani e miracolo di Koprivec sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Poi Liviero tocca la palla con un braccio e l’arbitro concede il tiro dagli undici metri per i nerazzurri. Capitan Favasuli non perde occasione per recuperare il vantaggio perso.
Incassato il montante, il Grifo si fa spregiudicato, ma la conclusione alta di Fabinho, più difficile da sbagliare che da far fruttare, paralizza definitivamente la squadra e l’esito del match. 1-2 quindi il risultato finale.
In pochi forse se lo sarebbero aspettato, ma vista l’ottima partenza del Perugia, prima o dopo un qualche schiaffo doveva pur arrivare. Adesso in vista ci sono le trasferte in Campania, che certo non fanno ben sperare per i pronostici, e il Grifo potrebbe lasciare per strada qualche altro punto.
Le parole di Battistini delineano il quadro generale del match disputato: “Un risultato bugiardo per quanto fatto in campo, giusto forse solo per le tante occasioni buttate al vento. Abbiamo giocato una partita generosa, ma effettivamente alquanto scomposta. E’ mancata la capacità di concretizzare. Il Pisa ha mostrato di possedere un buon fraseggio, nonostante si sia svolto perlopiù in orizzontale, e noi, di contro, siamo riusciti a sfruttare gli spazi lasciati liberi dalla retroguardia a tre difensori avversaria. Quella di oggi era una partita che dovevamo vincere, non pareggiare e tantomeno perdere. Adesso si riparte. Una squadra che punta a posizioni di vertice non si può certo fermare dopo una singola sconfitta”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!