PERUGIA BETTOLLE: IL PARTITO DEMOCRATICO ANNUNCIA BATTAGLIA AL PEDAGGIO - Tuttoggi

PERUGIA BETTOLLE: IL PARTITO DEMOCRATICO ANNUNCIA BATTAGLIA AL PEDAGGIO

Redazione

PERUGIA BETTOLLE: IL PARTITO DEMOCRATICO ANNUNCIA BATTAGLIA AL PEDAGGIO

Ven, 27/05/2011 - 18:46

Condividi su:


“Diciamo no al pedaggio sulla Perugia-Bettolle”, perché si tratta di “un’iniziativa inutile e dannosa, una vessazione, una tariffazione a cui non corrisponde un servizio”. A sostenerlo è il Partito Democratico, che stamani, in conferenza stampa, ha annunciato un’ampia e decisa mobilitazione, politica e istituzionale, contro l'eventualità di un pedaggio sul tratto stradale, che secondo un bando Anas potrebbe entrare in vigore già dal 2012.

“Da tempo gli amministratori del Partito Democratico stanno incalzando il Governo, con iniziative istituzionali, ordini del giorno e Interrogazioni, per scongiurare il rischio di un pedaggio sulla Perugia – Bettolle”, ha detto spiega Franco Parlavecchio, Segretario Comunale del Pd di Perugia.

Di recente, il gruppo pd in consiglio comunale ha presentato un Ordine del giorno in merito, a firma Alvaro Mirabassi, Tiziana Capaldini, Claudio Consalvi, Nicola Mariuccini, Leonardo Miccioni e Francesco Mearini, mentre a a livello nazionale è stata presentata un’interrogazione dai Parlamentari umbri, primo firmatario Carlo Emanuele Trappolino.

“Prima di introdurre pedaggi di sorta – si legge nel documento presentato in Commissione alla Camera il 19 Maggio scorso – l’Anas dovrebbe effettuare interventi in grado di garantire standard di funzionalità e sicurezza adeguati per una strada a pedaggio, ivi compresi interventi sui collegamenti con la viabilità ordinaria, sulla quale potrebbero in futuro gravare maggiori carichi di traffico”. Non solo: nel settembre scorso il Governo si era impegnato, incalzato ancora una volta dalla Camera, a prevedere esenzioni per i residenti e, soprattutto, il rimpiego delle maggiori entrate per la manutenzione dei tratti di competenza. “E’ nostro dovere – sottolinea Parlavecchio – mobilitarci per scongiurare un’ingiustizia”. Per la Senatrice Annarita Fioroni, infatti, “il pedaggio dovrebbe essere il corrispettivo di un servizio”, mentre sono evidenti le carenze della Perugia – Bettolle sia dal punto di vista viario che sotto il profilo sicurezza. Per l’On. Gianpiero Bocci, da tempo impegnato alla Camera per ottenere garanzie per i cittadini umbri, l’ipotesi di introdurre un pedaggio sull’arteria umbra rappresenta, ancora una volta, le incoerenze del governo Berlusconi, che ha fatto dell’ammodernamento delle infrastrutture del Paese uno spot elettorale senza alcuna copertura finanziaria. “Non tenendo conto – per altro – della Conferenza Stato – Regioni”. “La differenza di posizioni tra Anas e Governo – secondo il Segretario Regionale del Pd Umbria Lamberto Bottini – è l’emblema dell’improvvisazione di un Governo che vuole far cassa con atteggiamenti ragionieristici ma non esprime politiche di ampio respiro”.

“Il pedaggio – ha detto ancora Bottini – non aiuta l’Umbria né sul versante economico, né sul versante turistico”. Senza dimenticare che “come regione chiediamo da tempo di accedere alla lista delle opere prioritarie” per la realizzazione del Nodo di Perugia e il completamento della Perugia – Ancona, che solo recentemente appare più vicino. In queste settimane, dunque, come ha spiegato Daniele Chiappini, Coordinatore della Segreteria Provinciale del Pd di Perugia, il Partito Democratico promuoverà (l’iniziativa ha preso il via da qualche giorno) una raccolta firme contro l’introduzione del pedaggiamento. Sarà possibile firmare ai banchetti allestiti ad hoc dal Partito Democratico oppure on line, connettendosi al sito internet del Pd Provinciale di Perugia.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!