Perugia-Ancona, arriva anche il premier Conte

Perugia-Ancona, arriva anche il premier Conte

Ripartono i lavori, il Governo pronto ad un provvedimento ad hoc per pagare le imprese | Quadrilatero, Perosino ai saluti

share

E’ atteso anche il premier Conte, insieme al ministro Toninelli, giovedì mattina a Fabriano al Campo Base di Borgo Tufico, dove verranno ufficialmente riattivati i cantieri della Perugia-Ancona. I lavori ripresi nonostante la protesta delle piccole imprese, che attendono di essere pagate a seguito della procedura che ha coinvolto la Astaldi.

La presenza di Conte non sarà per una passerella con il nuovo via libera ai cantieri. Il Governo intende infatti annunciare un provvedimento ad hoc per sbloccare i pagamenti alle imprese subappaltatrici ed ai fornitori, che a seguito della procedura della Astaldi rischiano di non prendere nulla o comunque di essere pagate tra molto tempo. Troppo per consentirne la sopravvivenza, come lamentano Confindustria e le altre associazioni di categoria.

Il Governa pensa dunque ad un provvedimento specifico che aggiri i limiti imposti dalla procedura. Un provvedimento che il ministro Toninelli ha annunciato nei giorni scorsi in Sicilia, dove si è creata una situazione simile a quella vissuta tra Umbria e Marche a seguito della procedura Astaldi. I tecnici del Ministero avrebbero dato il via libera alla fattibilità di un provvedimento in tal senso.

L’incontro è stato fissato per giovedì mattina alle ore 11. Insieme al premier Conte ed al ministro Toninelli interverranno l’amministratore delegato Anas Massimo Simonini, i governatori di Umbria e Marche Catiuscia Marini e Luca Ceriscioli ed il presidente della Quadrilatero, Guido Perosino. Quest’ultimo a breve lascerà la Quadrilatero, per dedicarsi a tempo pieno all’Anas International.

share

Commenti

Stampa