Spoleto - Norcia, 4 preti in pensione: cambiamenti in decine di parrocchie

Spoleto – Norcia, 4 preti in pensione: cambiamenti in decine di parrocchie

Redazione

Spoleto – Norcia, 4 preti in pensione: cambiamenti in decine di parrocchie

Cambiamenti nelle principali parrocchie di Spoleto, ma anche in Valnerina e Gualdo. Le nomine dei nuovi parroci saranno effettive dal 1 settembre
Mer, 01/07/2020 - 18:47

Condividi su:


Spoleto – Norcia, 4 preti in pensione: cambiamenti in decine di parrocchie

Cambiano i parroci in diverse parrocchie dell’Archidiocesi di Spoleto – Norcia. Quattro sacerdoti hanno raggiunto i limiti di età e l’arcivescovo Renato – Boccardo ne trasferisce altri 13.

Quattro parroci in pensione

In data 29 giugno 2020, solennità dei santi Apostoli Pietro e Paolo, l’arcivescovo ha infatti accolto la rinuncia dal ministero di Parroco, presentata per raggiunti limiti di età, da:

  • Mons. Luigi Piccioli, Arciprete di Santa Maria nella Cattedrale di Spoleto e Parroco di San Gregorio Maggiore in Spoleto.
  • Don Renzo Persiani, Priore di Santa Maria della Visitazione in Cascia e Parroco dei Santi Pietro e Paolo al Pian di Chiavano in Civita di Cascia.
  • Don Saverio Saveri, Parroco del Santissimo Salvatore e di San Pietro Apostolo in Poggiodomo e di San Nicola Vescovo in Monteleone di Spoleto.
  • Don Giuliano Medori, Parroco di San Fortunato Confessore in Poggioprimocaso di Cascia.

I cambiamenti di parroci a Spoleto, Valnerina e Gualdo Cattaneo

In vista della rinuncia di questi 4 parroci, l’arcivescovo Boccardo ha spostato numerosi parroci in diversi territori della Diocesi: Spoleto, Valnerina ma anche Gualdo Cattaneo.

Don Edoardo lascia San Pietro e Paolo, al suo posto don Bruno

Monsignor Boccardo ha dunque nominato don Edoardo Rossi Parroco coadiutore (in solido) di San Venanzo in San Venanzo di Spoleto, di San Lorenzo in Maiano di Spoleto e di San Giovanni Battista in Morgnano di Spoleto. Affiancherà dunque don Paolo Peciola, che da gennaio aveva assunto la guida anche delle parrocchie intorno a San Venanzo. Don Edoardo, nominato nei mesi scorsi coordinatore delle attività della Caritas nell’emergenza da Covid-19, lascia dunque la parrocchia dei santi Pietro e Paolo di Spoleto.

Al suo posto è stato nominato don Bruno Molinari, che ricoprirà anche l’incarico di arciprete di Santa Maria nella Cattedrale di Spoleto e Parroco di San Gregorio Maggiore. Finora don Bruno era parroco di Sant’Antonio in Gualdo Cattaneo e di San Michele in Pomonte di Gualdo Cattaneo. Don Pier Luigi Morlino sarà il vicario parrocchiale nelle chiese del centro storico di Spoleto.

I nuovi parroci di San Giacomo e Cortaccione

A Gualdo Cattaneo (Sant’Antonio e San Michele di Pomonte) andrà dunque don Giovanni Cocianga, finora parroco di San Giacomo in San Giacomo di Spoleto. Al suo posto sono stati nominati tre parroci, che però si occuperanno anche di Cortaccione.

L’arcivescovo ha infatti nominato mons. Alessandro Lucentini Parroco in solido moderatore di San Giacomo in Spoleto e di San Gabriele dell’Addolorata in Cortaccione di Spoleto, trasferendolo dal ministero di Parroco del Sacro Cuore in Spoleto. E dalla parrocchie di San Sabino e Sacro Cuore, di cui erano parroci in solido, arrivano – destinati sempre a San Giacomo e Cortaccione – anche don Irudayam Mahimai Dass, cpps, e don Mirco Boschi.

Nuovo parroco per Sacro Cuore e San Sabino

Don Davide Travagli è stato invece nominato parroco del Sacro Cuore in Spoleto e di San Sabino in Spoleto. Trasferito dalle parrocchie di Santa Maria Assunta in Arrone e di San Michele Arcangelo in Polino.

I parroci nominati in Valnerina

Quanto alle novità sui parroci in Valnerina, monsignor Renato Boccardo ha nominato:

  • Don Canzio Scarabottini, che mantiene il ministero di Parroco di San Montano in Roccaporena di Cascia, Priore di Santa Maria della Visitazione in Cascia e Parroco in solido moderatore dei Santi Pietro e Paolo al Pian di Chiavano in Civita di Cascia, di San Fortunato Confessore in Poggioprimocaso di Cascia, del Santissimo Salvatore e di San Pietro Apostolo in Poggiodomo e di San Nicola Vescovo in Monteleone di Spoleto.
  • Don Aleksei Kononov Parroco in solido di Santa Maria della Visitazione in Cascia, dei Santi Pietro e Paolo al Pian di Chiavano in Civita di Cascia, di San Fortunato Confessore in Poggioprimocaso di Cascia, del Santissimo Salvatore e di San Pietro Apostolo in Poggiodomo e di San Nicola Vescovo in Monteleone di Spoleto.
  • Don Bartolomeo Gladson Sagayaraj Parroco in solido di Santa Maria della Visitazione in Cascia, dei Santi Pietro e Paolo al Pian di Chiavano in Civita di Cascia, di San Fortunato Confessore in Poggioprimocaso di Cascia, del Santissimo Salvatore e di San Pietro Apostolo in Poggiodomo e di San Nicola Vescovo in Monteleone di Spoleto, trasferendolo dal ministero di Parroco di San Gabriele dell’Addolorata in Cortaccione di Spoleto.
  • Don Tomasz Grodzki Parroco di Santa Maria Assunta in Arrone e di San Michele Arcangelo in Polino, trasferendolo dal ministero di Parroco di Sant’Anatolia in Sant’Anatolia di Narco e di San Nicola in Scheggino.
  • Don Luis Vielman Parroco di Sant’Anatolia in Sant’Anatolia di Narco e di San Nicola in Scheggino, trasferendolo dal ministero di Vicario parrocchiale di Santa Maria nella Cattedrale di Spoleto e di San Gregorio Maggiore in Spoleto.

Tutte le nomine dei parroci, precisa l’Archidiocesi di Spoleto – Norcia, avranno effetto dal 1° settembre 2020.