Parcheggiatori abusivi “espulsi” da Assisi

Parcheggiatori abusivi “espulsi” da Assisi

Sei nigeriani pretendevano soldi dagli automobilisti: scoperti dalla polizia, multati e allontanati

share

Multe per 6mila euro ed il divieto di tornare ad Assisi per sei parcheggiatori abusivi nigeriani, arrivati nella città Serafica da Perugia e da Foligno. I sei sono stati sorpresi a Santa Maria degli Angeli, nei pressi della Basilica e della Domus Pacis, mentre svolgevano abusivamente l’attività di parcheggiatori, chiedendo soldi in maniera insistente e molesta agli automobilisti.

Gli stranieri sono stati controllati dagli agenti del Commissariato di Assisi, che in collaborazione con gli organi di polizia municipale hanno ulteriormente intensificato i controlli nei confronti dei parcheggiatori abusivi. Ed è nell’ambito di questi controlli che sono stati sorpresi i sei nigeriani.

Nei confronti dei sei cittadini nigeriani, tre dei quali residenti nel Comune di Perugia e tre nel Comune di Foligno, sono state contestante sei violazioni ai sensi dell’art. 7 comma 15 bis del CDS per esercizio abusivo della professione di parcheggiatore, per un valore complessivo di 6000 euro. Inoltre, con provvedimento del sindaco, sono stati elevati altrettanti ordini di allontanamento ai sensi dell’art. 10 D.L. nr. 14/17, convertito in Legge nr. 48/17. Tale provvedimento impone al soggetto che ne è colpito di allontanarsi dall’area per una durata di 48 ore, con l’applicazione di un’ulteriore sanzione nel caso venga violato l’ordine di allontanamento.

Inoltre, a seguito delle risultanze emerse nel corso dei medesimi servizi, sono stati emanati, dal Questore di Perugia, due avvisi orali e tre divieti di ritorno nel Comune di Assisi, a carico di altrettanti cittadini di nazionalità nigeriana, identificati nel corso dei su citati servizi.

share

Commenti

Stampa