Parcheggi, quel paragone con Boccali che fa scattare Romizi - Tuttoggi

Parcheggi, quel paragone con Boccali che fa scattare Romizi

Redazione

Parcheggi, quel paragone con Boccali che fa scattare Romizi

Nuova scritta in via Ripa di Meana, il sindaco non ci sta
Mar, 18/09/2018 - 21:37

Condividi su:


Parcheggi, quel paragone con Boccali che fa scattare Romizi

Parcheggi, “Romizi come Boccali?” è la domanda che, forse la stessa bomboletta che aveva riverniciato di bianco le strisce blu in via Ripa di Meana, è comparsa in mattinata di fronte all’area di sosta che presto diventerà a pagamento. Stalli che saranno destinati alla sosta lungo, al prezzo di 1,5 euro al giorno.

Romizi legge la scritta dei sedicenti “giovani comunisti” e su Facebook sbotta: “Forse ch’io sia improvvisamente rimbambito?“. Perché lui, e la maggioranza che lo sostiene, hanno sempre sostenuto la necessità di ridurre le tariffe dei parcheggi.

E allora, Romizi fa la cronistoria della sosta a pagamento a Perugia, dal buco di bilancio che nel 2007 costrinse l’amministrazione Locchi a diventare socio di minoranza della Sipa, con la successiva creazione di 815 nuovi stalli a pagamento, e di aumento in aumento, praticamente con un ritocco ogni anno dal 30 al 5%, si arriva al 2013, quando sindaco era ancora Boccali.

Lo scorso anno, rivendica Romizi, la sua amministrazione ha operato tagli dal 20 al 30% a tariffe e abbonamenti, per 2300 stalli, tra parcheggi e strisce blu. E poi l’introduzione delle tecnologie per rendere le tariffe più puntuali e quindi risparmiare.

E questo, nonostante la convenzione che vanta la Sipa, che scadrà nel 2047. “Quando mia figlia avrà già trent’anni – commenta Romizi – ed io, forse, sarò nonno“.

Nota politica a margine: tra i tanti commenti di sostegno a Romizi sulle politiche per la sosta, c’è anche quella del consigliere regionale della Lega, Valerio Mancini.

Dal 24 settembre le nuove tariffe

Intanto, la “rivoluzione blu” della sosta a Perugia (conveniente o sconveniente che sia, a seconda delle abitudini degli automobilisti) scatterà da lunedì 24 settembre: dalle 13 alle 20 tutti dovranno pagare in piazza Italia (il sabato alle 8, gratis la domenica); dalle 9 alle 19,30 nelle nuove strisce blu della Cupa per la lunga sosta (quindi a 1,5 euro l’ora), come in via del Cortone, a San Domenico, in via San Girolamo e appunto in via Ripa di Meana). E nelle zone di Elce e via dei Filosofi, niente tregua tariffaria per il pranzo.


Condividi su:


Aggiungi un commento