Più parcheggi gratuiti a ridosso del centro, 245 nell'area ex Sogema - Tuttoggi

Più parcheggi gratuiti a ridosso del centro, 245 nell’area ex Sogema

Davide Baccarini

Più parcheggi gratuiti a ridosso del centro, 245 nell’area ex Sogema

Consiglio comunale approva a maggioranza la modifica della convenzione con la società concessionaria Edarco
Mer, 05/08/2020 - 12:35

Condividi su:


Più parcheggi gratuiti a ridosso del centro, 245 nell’area ex Sogema

Nuovi parcheggi gratuiti a ridosso del centro storico, a partire dai 245 sotterranei dell’area ex Sogema (in via Luca della Robbia, foto).

Approvata modifica convenzione con Edarco

Con i 14 voti favorevoli di Pd, Psi, La Sinistra, Zucchini e Domenichini del Gruppo Misto e i 6 voti contrari di Castello Cambia, Fratelli d’Italia, Lega, Vincenti (Tiferno Insieme) e Rigucci del Gruppo Misto, il Consiglio comunale ha approvato la modifica del rapporto di concessione per la gestione del parcheggio ex Sogema, relativo alla convenzione del dicembre 1995 in scadenza nel 2027.

I nuovi parcheggi gratuiti

La deliberazione del Consiglio, “modifica accettata dal concessionario Edarco senza riserve, derivante da esigenze sopravvenute e non preventivabili al momento dell’affidamento, tali comunque da non alterare la natura generale della concessione”, prevede:

  • la restituzione alla libera sosta del parcheggio coperto dell’area ex Sogema. da parte della Società Edarco s.r.l. per una capienza di 245 posti auto (derivanti dai 251 posti originari, di cui 6 assegnati in uso esclusivo alla Guardia di Finanza);
  • l’impegno da parte della Società Edarco s.r.l. a farsi carico della manutenzione ordinaria e straordinaria del parcheggio coperto dell’area ex Sogema sino alla scadenza della concessione;
  • la restituzione alla libera sosta di 20 posti auto nell’area della ex Scuola Garibaldi, da riservare in uso alla vicina Scuola Ipsia;
  • la nuova distribuzione dei posti auto in superficie: la libera sosta sarà permessa in 45 posti in Via Gramsci, 35 presso Orto Alberti, 11 presso ex Pesa Pubblica, 12 in Piazza Garibaldi, 25 in Via S. Bartolomeo, 18 in Via S. Lapi, 25 presso la ex Scuola Garibaldi, 24 in Via IX Novembre e 16 in Via Piave, per complessivi 211 posti;
  • la conseguente riduzione del canone di concessione dagli attuali 54.770 euro ad un nuovo canone pari ad 24.148 euro.

Il sindaco Luciano Bacchetta e il vice Luca Secondi hanno sottolineato come la modifica della convenzione consenta di “recuperare alla sosta gratuita 245 posti auto a due passi dal centro storico e vicino alla futura piazza Burri, a beneficio delle esigenze dei cittadini e dando una prospettiva importante alla città”.

I dubbi delle opposizioni

Le opposizioni hanno invece espresso dubbi sulle prospettive di utilizzo del parcheggio, in presenza di finanziamenti e progetti urbanistici non ancora certi, e hanno contestato la quantificazione economica della riduzione del canone, con la rinuncia da parte dell’ente a risorse importanti fino alla fine della convenzione, giudicandola “una scelta vantaggiosa per l’azienda e non per l’amministrazione comunale“.

“Recuperiamo stalli di pregio mai utilizzati”

E’ una scommessa che dovremo vincere”, ha aggiunto il sindaco Bacchettala motivazione per cui modifichiamo la convenzione è profondamente politica, una scelta necessitata dal punto di vista della gestione urbanistica della città, perché avremmo rischiato di non avere più parcheggi o averne pochissimi nell’area adiacente a piazza Burri in attuazione del progetto, quindi recuperare 245 posti auto è fondamentale. Non favoriamo l’azienda, facciamo un’operazione politicamente lungimirante e intelligente. Recuperiamo alla città stalli di assoluto pregio che non sono mai stati utilizzati e, visto che sono stati pagati con una legge dello Stato, sarebbe stato uno spreco di denaro pubblico continuare a tenerli così”.