PALLAVOLO: AL PALAROTA LA MARCONI MONINI METTE KO L'OSTIA

PALLAVOLO: AL PALAROTA LA MARCONI MONINI METTE KO L'OSTIA

share

Riprende la propria corsa la Monini Marconi Spoleto che dopo la sconfitta al tie-break di Gela riannoda immediatamente il discorso con la vittoria battendo 3-0 una Logo Ostia a cui non basta l'opposto Salvatore Roberti.

1° SET – Subito sorprese in avvio: nello starting-six oleario, infatti, non ci sono Saviotti – tenuto a riposo per permettergli di smaltire un risentimento al ginocchio – e Guidolin, sostituiti rispettivamente da De Matteis e Gradi; mentre l'influenzato Gelli parte regolarmente titolare.Gli uomini di Tardioli, però, non risentono dei cambiamenti di formazione e partono subito bene portandosi sul 3-0 grazie alla pipe di capitan Lattanzi. Ostia prova a rimanere agganciata agli oleari affidandosi ai propri attaccanti di palla alta ma il servizio di La Forgia mette in difficoltà la ricezione laziale e regala ai giallo-blu il +5 sul 12-7, che diventa in un amen 16-8 grazie ad un ispirato De Matteis.Salvatore Roberti prova a spronare i suoi ma ad Ostia non bastano gli attacchi ed i muri del proprio opposto; la Monini controlla con tranquillità e chiude il set 25-17 con un mani-fuori di Gradi.

2° SET – Inizio di secondo set equilibrato ma ben presto gli oleari scappano: un ace di Bucaioni su Postiglione ed un muro di La Forgia su Venditti valgono l'8-4 dei padroni di casa. Un errore di Salvatore Roberti e due aces di Lattanzi allargano il divario fino al +8 sul 13-5; Ostia accorcia immediatamente fino al -5 con due errori di Gradi e poi torna fino al -3 sul 17-14 grazie a due muri di Venditti ma Spoleto ricaccia subito indietro i laziali grazie al servizio di Bucaioni – due aces diretti e due “mezzi punti” nel turno di battuta – e griffa il parziale 25-15.

3° SET – Dopo un inizio di parziale equilibrato anche nel terzo set il primo break è giallo-blu, con l'invasione aerea di Del Mastro che vale l'11-9; è lo stesso posto 4 ospite, però, a mettere a terra il block-out che ristabilisce subito la parità a quota 13. Capitan Lattanzi prova a lanciare i suoi ma Ostia risponde contro un contro-break di 4-0 che porta avanti 20-18 gli uomini di Corradini grazie al buon ingresso del 18enne Mandolini ed ai muri di Salvatore Roberti. Un errore di Del Mastro riequilibra subito il set a quota 20 e poi un ace di Bucaioni ed un muro di La Forgia valgono il 23-21 oleario. E' il break decisivo: chiude Lattanzi direttamente con il servizio.

MONINI MARCONI M.M. – LOGO OSTIA VOLLEY CLUB 3-0

(25-17; 25-15; 25-22)

Spoleto: Bucaioni 8, De Matteis 9, Lattanzi 17, Gradi 9, Gelli 9, La Forgia 7, Gullà (L, 54% ric. pos., 33% ric. prf.), Corsetti 0 Non Entrati: Battistelli, Guidolin, Restani, Saviotti, Grechi (L).

All.: Tardioli

Ostia: Monti 0, Roberti S. 10, Del Mastro 5, Roberti L. 3, Pellini 3, Venditti 7, Postiglione (L, 48% ric. pos., 48% ric. prf.), De Marzo 0, Mandolini 4 Non Entrati: Ricci, Specchioli, Atzori.

All.: Corradini

Arbitri: Ivano Menatta e Christian Olmeda

Spoleto: 10 battute sbagliate, 8 ace (4 Bucaioni, 3 Lattanzi, 1 La Forgia), 51% ric. pos., 32% ric. prf., 61% attacco, 3 muri (Bucaioni, Gelli, La Forgia), 23 errori.

Ostia: 8 battute sbagliate, 1 ace (Mandolini), 44% ric. pos., 44% ric. prf., 51% attacco, 5 muri (2 Mandolini, 2 Roberti S., 1 Pellini), 18 errori.

( Modificato il 3-11-2008 alle 8,58)

share

Commenti

Stampa