Oro di Spello, oggi ospiti Enrico Vaime e la figlia di Lamberto Sposini, Francesca - Tuttoggi

Oro di Spello, oggi ospiti Enrico Vaime e la figlia di Lamberto Sposini, Francesca

Redazione

Oro di Spello, oggi ospiti Enrico Vaime e la figlia di Lamberto Sposini, Francesca

Ven, 09/12/2011 - 16:29

Condividi su:


Enrico Vaime con i suoi ricordi legati alla città di Spello, la sua infanzia trascorsa nelle campagne spellane di Acquatino, la sua “emigrazione” a Perugia all’età di quattro anni. L’Oro di Spello è anche legato ai suoi personaggi nati in queste terre, che hanno trovato fortuna e fama in altri luoghi ma che non dimenticano le loro origini. Come Enrico Vaime, che ha scelto di diventare giornalista per raccontare la realtà che lo circonda, così anche Lamberto Sposini ha scelto di partire dalla sua Foligno per trovare la sua grande possibilità nella Capitale. La figlia di Sposini, Francesca, ieri era a Spello per ritirare un premio per suo padre, che ama molto questa città “soprattutto i suoi ristoranti – ha voluto ricordare – dove era solito trascorrere le serate”. Un premio che il sindaco Sandro Vitali e il presidente della Pro Loco Umberto Natale hanno consegnato, nell’ambito della tappa del Girolio d’Italia, a Francesca Sposini con l’auspicio di una pronta guarigione per suo padre.

Intanto ieri sono partite le grandi iniziative de l’Oro di Spello: l’apertura del Mercatino degli Hobby di Natale nel chiostro di Santa Maria Maggiore che ha registrato già oltre 3mila visitatori, solo nella giornata di apertura, l’inaugurazione del Palazzo dell’Olivo con l’esposizione dell’olio dei produttori locali e dei banchi di Biofest. Numerose visite anche allo straordinario allestimento della mostra La civiltà dell’Olivo al terzo piano del Palazzo comunale, con gigantografie di Spello e delle sue colline olivate.
Nella giornata di domani sabato 10 dicembre, ci sarà in città un altro grande giornalista, Folco Quilici, ospite d’onore del Premio nazionale il Viaggiautore dedicato alla letteratura giornalistica e di viaggio. Appuntamento alle ore 17 al Teatro Subasio dove ci svolgerà la prima edizione di questo riconoscimento nazionale a scrittori, giornalisti, editori, sceneggiatori, documentaristi e personalità che si occupano attivamente di turismo, viaggi, ambiente, società e cultura in genere, ed in particolare di problematiche legate al turismo giovanile, sociale e responsabile.
Oltre al Premio alla Carriera allo scrittore, documentarista e regista Folco Quilici, gli altri premi e riconoscimenti andranno a scrittori e giornalisti curatori di collane di viaggi, ideatori, conduttori e direttori di programmi tv, ideatori di particolari iniziative volte alla conoscenza e all’incontro con nuovi territori e nuove culture, testimoni di resoconti avventurosi. Ci sarà poi la sezione « Ora Locale » che premia autori di libri, articoli, saggi dedicati al territorio che ospita la manifestazione. E quella « Under 35 » dedicata ai giovani autori. La serata, presentata dagli attori Diego Verdegiglio, Elena Presti e Marika de Chiara, prevede una serie di proiezioni video, letture, momenti musicali. Tra le presenze attese per l’occasione, anche giornalisti e autori di Raiuno, Rai International, Tg2, Tg5, Rai International, Rtl, Canale Italia. Tutto all’insegna della migliore pratica della scrittura e del viaggio come occasioni per rilevare e rivelare le « verità » dei luoghi. Tutto dedicato all’avventura della scrittura e alla scrittura dell’avventura.

Gli altri grandi appuntamenti della giornata sono: alle ore 11 nella sede della Pro Loco con “Eat Parade” di Bruno Gambacorta, l’opera prima del giornalista ha lo stesso nome della rubrica del Tg2 che conduce; alle ore 18.30 in Piazza della Repubblica in programma il cabaret di Lando e Dino: Fratelli D’Italia e si termina alle ore 21 nella Chiesa di Sant’Andrea con il Concerto del Cinquantennale “Omaggio alla Divina” con la soprano Daniela Di Pippo celebra Maria Callas, con musiche tratte dalle Opere di Bellini, Puccini, Catalani, Verdi, Rossini, Navarro (accompagna al pianoforte il maestro Marcello Bonanno. Conduce Ambra Cenci).

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!