Operaio muore investito da collega durante i lavori sulla carreggiata - Tuttoggi

Operaio muore investito da collega durante i lavori sulla carreggiata

Redazione

Operaio muore investito da collega durante i lavori sulla carreggiata

Tragedia lungo il tratto umbro dell'autostrada A1, l'operaio 57enne è morto sul colpo | E nel pomeriggio chiuso il tratto tra Fabro e Chiusi per un veicolo in fiamme
Mar, 04/06/2019 - 18:37

Condividi su:


Terribile incidente sul lavoro martedì mattina, con un operaio che è stato investito da un collega mentre era impegnato nei lavori di rifacimento della carreggiata. E’ accaduto intorno alle 11,15 lungo l’A1, a pochi chilometri dal casello di Orvieto, nel tratto umbro dell’autostrada.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia stradale, intervenuta sul posto, l’operaio, 57enne residente a Orte e dipendente di un’azienda privata che operava per conto di Autostrade per l’Italia, è stato investito da un collega che stava guidando in retromarcia un mezzo da cantiere. L’incidente è avvenuto infatti in un tratto autostradale dove era presente un cantiere per il rifacimento della carreggiata. Inutili i soccorsi per l’operaio, morto sul colpo. Sul posto sono intervenuti anche il 118 ed il personale dell’ispettorato del lavoro. Sull’incidente mortale è stata aperta una inchiesta da parte della Procura della Repubblica di Terni.

Veicolo in fiamme, chiuso tratto tra Fabro e Chiusi

Nel pomeriggio, invece, sempre nel tratto umbro dell’autostrada A1, ma più a nord, lunghe code per un mezzo pesante in fiamme. Autostrade per l’Italia comunica infatti che sulla A1 Milano – Napoli tra Fabro e Chiusi in direzione di Firenze, si è resa necessaria la chiusura del tratto per un mezzo pesante in fiamme all’altezza del km 411+300.

All’interno del tratto chiuso il traffico è bloccato con 5 km di coda. Per le lunghe percorrenze consigliamo di uscire ad Orte, prendere la E45 in direzione Perugia e rientrare in A1 a Valdichiana. Per le brevi percorrenze di uscire a Fabro, poi seguire per Fabro Scalo, Ponticelli, Chiusi Scalo e rientrare in A1 a Chiusi-Chianciano Terme. Sul posto sono presenti personale di Autostrade per l’Italia e della Polizia Stradale.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!