Notte di follia per un 42enne, aggredisce genitori e minaccia compagna | Arrestato - Tuttoggi

Notte di follia per un 42enne, aggredisce genitori e minaccia compagna | Arrestato

Davide Baccarini

Notte di follia per un 42enne, aggredisce genitori e minaccia compagna | Arrestato

L'uomo in preda ai fumi dell'alcol ha dato vita ad una vera e propria notte di follia, ribellandosi anche ai carabinieri intervenuti
Lun, 16/09/2019 - 18:28

Condividi su:


Un 42enne di Gubbio in balìa dei fumi dell’alcol, nel weekend appena trascorso, si è reso protagonista di una notte di pura follia, finendo addirittura con le manette ai polsi.

Tutto è cominciato nel pomeriggio di sabato (14 settembre). Dopo aver avuto un diverbio con i genitori dopo pranzo, verso le due di notte (di domenica 15) si è recato a casa loro, svegliandoli a colpi di clacson. La madre, affacciatasi dal terrazzo, ha subito notato che il figlio, alla guida dell’auto, era in evidente stato di ebbrezza alcolica; la donna è quindi scesa in strada, offrendosi di accompagnarlo in macchina alla propria abitazione.

Durante il tragitto, però, il 42enne è andato in escandescenza e ha colpito la madre alla gamba con un pugno, minacciando anche di gettarsi dall’auto in corsa. La donna è stata così costretta a fermarsi e farlo scendere. Fortunatamente, rientrando a casa, la signora ha incontrato una pattuglia dei carabinieri, informandoli dell’accaduto, preoccupata che il figlio, diretto verso la propria abitazione, potesse litigare con la compagna e sfogare la sua ira su quest’ultima.

L’uomo, raggiunto dai militari, si è mostrato subito tranquillo e consapevole del suo stato ma al loro allontanarsi, è salito nella palazzina cercando di sfondare la porta del suo appartamento, tanto da costringere la convivente a barricarsi in casa e chiedere di nuovo aiuto ai carabinieri, tornati immediatamente sul posto.

Il 42enne, che nel frattempo si era nascosto al piano superiore, visti i militari colloquiare con la compagna, è sceso e ha cominciato ad inveire contro di lei, cercando uno scontro fisico scongiurato solo dal pronto intervento dei militari, ripetutamente spintonati. Una volta arrivati in loco anche i suoi familiari, l’esagitato eugubino ha inveito anche contro di loro, afferrando al collo perfino il padre e tentando di colpire con calci i carabinieri, che alla fine lo hanno bloccato.

L’uomo, già resosi protagonista di comportamenti vessatori e minatori nei confronti di genitori e convivente che, esasperati da numerosi episodi simili, soprattutto di recente, si sono convinti a sporgere denuncia nei suoi confronti. Il 42enne è stato tratto in arresto per il reato di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale e successivamente condotto al carcere “Capanne” di Perugia.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!