Niente norme antiCovid, lavoro nero e poca igiene: controlli a 3 negozi

Niente norme antiCovid, lavoro nero e poca igiene: controlli a 3 negozi

Redazione

Niente norme antiCovid, lavoro nero e poca igiene: controlli a 3 negozi

Ven, 03/12/2021 - 10:06

Condividi su:


Controlli a 3 negozi di viale Brin dei carabinieri territoriali, del Nucleo ispettorato al lavoro e dei Nas

Mancato rispetto delle normative anti-Covid, lavoro nero e scarsa igiene. Sono queste le irregolarità riscontrate dai carabinieri della Compagnia di Terni in alcuni negozi di viale Brin.

Un paio di giorni fa, infatti, i militari dell’Arma territoriale, insieme a quelli del Nucleo ispettorato del lavoro di Terni e del Nas di Perugia, hanno effettuato controlli in alcuni negozi di viale Brin. Nel mirino in particolare sono finiti una rivendita di generi alimentari, una macelleria e un bar / alimentari.

Varie le irregolarità riscontrate nel primo market. I carabinieri hanno infatti trovato all’interno un lavoratore in nero, senza alcun tipo di contratto ed anche in contrasto con la normativa anti-Covid. Sequestrate poi 17 confezioni di generi alimentari (carni e spezie nello specifico) poiché in contravvenzione alla disciplina europea sui controlli effettuati per garantire l’applicazione della legislazione sugli alimenti (Reg. ue 625/17). Infine, all’attività è stata contestata la violazione amministrativa per la mancata attuazione delle procedure di autocontrollo in materia di sicurezza alimentare cha ha comportato una contravvenzione di 2000 euro.

Al titolare della seconda attività, invece, è stata contestata la violazione della normativa anti contagio da covid-19 in quanto il titolare non indossava i previsti dispositivi di protezione individuale, non era presente alcuna cartellonistica covid-19, mancava il protocollo Covid-19 e mancavano liquidi igienizzanti. Gli è stata inoltre contestata la violazione amministrativa per la mancata attuazione delle procedure di autocontrollo in materia di sicurezza alimentare con la prevista conseguente contravvenzione di 2000 euro.

Completamente diversa, invece, la situazione del terzo locale: il titolare è stato soltanto diffidato per alcune inadeguatezze igienico – sanitarie riscontrate.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!