Muore in via Sicilia, l'amico se la prende con i medici - Tuttoggi

Muore in via Sicilia, l’amico se la prende con i medici

Redazione

Muore in via Sicilia, l’amico se la prende con i medici

Il 41enne peruviano deceduto in un appartamento, si sospetta l'overdose
Lun, 16/09/2019 - 09:03

Condividi su:


Muore in via Sicilia, l’amico se la prende con i medici

Un uomo di 41 anni, di nazionalità peruviana, è morto nella notte in un appartamento di via Sicilia, per malore. I medici e gli inquirenti sospettano però che si tratti di overdose, in base ai sintomi riscontrati ed anche alla sostanza trovata addosso allo straniero.

A chiamare il 118 è stato il proprietario dell’appartamento, che aveva ospitato il peruviano ed un magrebino impegnati, sembra, nell’imbiancatura di un locale nella zona di Fontivegge.

Inutili i soccorsi del personale del 118 che ha cercato di rianimare il peruviano. A quel punto il magrebino se l’è presa con il personale medico, distruggendo l’apparecchio utilizzato per l’elettrocardiogramma. I poliziotti, giunti sul posto, sono riusciti a fermarlo. Per lui scatterà una denuncia.

Il magrebino ed il proprietario dell’abitazione sono stati ascoltati dagli inquirenti.

La sostanza trovata addosso all’uomo deceduto è stata posta sotto sequestro per essere analizzata. Il pubblico ministero Mario Formisano, che indaga sul decesso, ha disposto l’autopsia sul corpo dello straniero, che sarà eseguita dal dottor Sergio Scalise.

Aggiungi un commento