Multe, un automobilista su due non paga - Tuttoggi

Multe, un automobilista su due non paga

Redazione

Multe, un automobilista su due non paga

Todi, da gennaio ad agosto verbali per oltre 95.000 euro. Ma in cassa ne mancano ancora quasi 65.000
Sab, 16/12/2017 - 13:24

Condividi su:


Fine anno, tempo di bilanci: il Comune di Todi tira una riga sotto ai conti. E dopo avere spolverato vecchie tasse sulle casa non pagate per circa 200.000 euro e aver avviato una procedura di verifica sulle bollette dei rifiuti ancora da riscuotere, adesso si mette mano anche al capitolo “multe”.


Ici e Imu, a Todi è caccia agli evasori


Nella determina firmata dal comandante della polizia municipale tuderte, Emanuela Caporali, si legge infatti che «nel periodo gennaio/agosto 2017» gli agenti hanno elevato verbali «per euro 95.656,27». Per lo più si tratta di contravvenzioni al codice della strada per divieto di sosta e per sosta non autorizzata sulle strisce blu. Per una media, comunque, “rispettabile” visto che nei primi otto mesi dell’anno sono stati staccati verbali per circa 410 euro di media ogni giorno.

Dalla relazione che accompagna il dossier “multe” emerge che sono stati relativamente pochi gli automobilisti che hanno “approfittato” della possibilità di regolare il verbale in misura ridotta (entro tre giorni): gli importi incassati non superano infatti i 6.400 euro. A questi, si devono aggiungere altri 39.918,67 euro che sono stati pagati non in forma ridotta. Gli uffici hanno dunque accertato poco più di 46.000 euro.

Ed ora, decorsi i termini anche per gli ultimi ritardatari (ossia quelli che potevano regolare le contravvenzioni di agosto entro 60 giorni, ma che non lo hanno fatto) è il momento di stringere il cerchio per recuperare circa 65.000 euro, comprensivi di importo relativo all’infrazione commessa, interessi di mora e spese di notifica ed evitare così che il credito si deteriori ulteriormente e inneschi un procedimento costoso – per l’amministrazione e per i cittadini – e lungo per essere recuperato.

di Christian Cinti


Condividi su:


"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!