Morto sul lavoro a Castiglione del Lago, indagini sulla sicurezza - Tuttoggi

Morto sul lavoro a Castiglione del Lago, indagini sulla sicurezza

Redazione

Morto sul lavoro a Castiglione del Lago, indagini sulla sicurezza

Gianni Paradisi aveva 54 anni ed era dipendente di una cooperativa di San Casciano
Mar, 17/01/2017 - 10:59

Condividi su:


Morto sul lavoro a Castiglione del Lago, indagini sulla sicurezza

L’uomo che ha perso la vita ieri in un drammatico incidente sul lavoro si chiamava Gianni Paradisi ed aveva  54 anni. Era dipendente di una cooperativa toscana che aveva ricevuto l’incarico di ripulire un canalone nella frazione di Porto a Castiglione del Lago. Qualcosa è andato storto mentre con dei colleghi stavano tagliando un albero dal fusto. Quel grosso tronco è caduto addosso a Paradisi. Lo ha colpito in punto vitale, tra la schiena e il collo, mortalmente, senza lasciargli scampo.

A nulla è valso l’arrivo dei medici del 118. Vano ogni tentativo di rianimazione, per l’operaio di San Casciano dei Bagni (Si) non c’era più niente da fare. Sul posto i carabinieri di Castiglione del Lago, coordinati dal capitano Andrea Caneschi, comandante della compagnia di Città della Pieve, hanno provveduto ai rilievi del caso.

Sconvolti gli amici e colleghi della vittima che lavoravano con lui per la cooperativa di San Casciano che aveva preso in carico quei lavori agricoli per conto di un privato. L’uomo lascia un figlio e la moglie. Adesso spetterà agli inquirenti ed ai tecnici dell’Asl per la sicurezza nei luoghi di lavoro, verificare come sia accaduta una simile tragedia.


Condividi su:


Aggiungi un commento