Molestie sessuali a studentessa, arrestato

Molestie sessuali a studentessa, arrestato

Redazione

Molestie sessuali a studentessa, arrestato

Sab, 25/09/2021 - 14:21

Condividi su:


Uno straniero dà una pacca alla minorenne in attesa dell'autobus | Il controllore gli dice di scusarsi, poi la polizia lo arresta

E’ stato tratto in arresto a trasferito al carcere di Capanne, dove è a disposizione dell’autorità giudiziaria, uno straniero accusato di molestie sessuali a una studentessa.

La ragazza, minorenne, mentre si trovava in prossimità dell’ingresso principale della stazione di Fontivegge, appoggiata a una colonna in attesa dell’autobus insieme ad un compagno di classe, avvertiva la presenza di qualcuno alle sue spalle che le dava una manata sul fondoschiena. Stupita, si voltava e notava un uomo di circa trent’anni, di carnagione olivastra alto e magro che, dopo averla guardata con fare ammiccante si allontanava verso il bar.

L’aiuto di un controllore

La ragazza ha richiesto l’intervento della polizia. Giunti sul posto, gli agenti hanno ascoltato il racconto della ragazza, ancora impaurita. La giovane, anziché reagire subito, temendo la reazione dell’uomo, ha chiesto aiuto ad un controllore degli autobus presente. Questi, entrato nel bar e individuato il molestatore, lo invitava ad uscire fuori per chiedere scusa alla ragazza.

Le scuse e poi il fermo

Lo straniero acconsentiva e dopo aver chiesto scusa mostrando un sorriso beffardo, si allontanava. Il controllore quindi chiedeva ad un suo collega di seguirlo in auto in attesa della Volante. Una volta spiegati i fatti agli operatori giunti in situ, lo straniero poco dopo veniva rintracciato mente stava correndo in Strada Trasimeno Ovest in direzione stadio, in attesa di un autobus. Lo straniero veniva dunque bloccato e, una volta giunto in Questura, sottoposto a perquisizione personale a seguito della quale venivano sequestrati un cacciavite a taglio ed un coltellino multiuso dotato di una lama lunga 7 cm.

Dai riscontri in banca dati emergeva che lo straniero, irregolare sul territorio nazionale, annovera pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti.

Il cittadino straniero veniva dunque sottoposto a fermo e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria presso la Casa Circondariale di Perugia – Capanne.   

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!