Marsciano, mascherine all’aperto e per gli eventi decide il Coc - Tuttoggi

Marsciano, mascherine all’aperto e per gli eventi decide il Coc

Redazione

Marsciano, mascherine all’aperto e per gli eventi decide il Coc

Lun, 20/12/2021 - 15:17

Condividi su:


Ordinanza del Comune di Marsciano in vigore fino al 6 gennaio 2022. In corso anche controlli sul green pass, appello alla responsabilità

Nuove misure per contenere i contagi di Covid a Marsciano. Il sindaco Francesca Mele ha firmato oggi (20 dicembre) un’ordinanza che prevede mascherine all’aperto ma anche limitazioni per gli eventi al chiuso.

Il Comune di Marsciano ha dunque adottato misure urgenti di prevenzione sul territorio comunale per contrastare l’attuale fase pandemica da Covid-19 che si sta caratterizzando per un aumento del numero dei contagi, a livello nazionale come pure locale.

Marsciano, 48 positivi di cui 1 in ospedale

Alla data odierna del 20 dicembre, infatti, sul territorio comunale si registrano 48 persone positive al coronavirus, di cui una ricoverata in reparto Covid e 14 assistite a domicilio (i restanti sarebbero dunque asintomatici), e 44 persone in isolamento fiduciario.  

Il testo completo dell’ordinanza, con il dettaglio dei provvedimenti adottati, è consultabile su https://www.comune.marsciano.pg.it/archivio2_notizie-e-comunicati_0_2428.html.

Mascherine all’aperto ed eventi

Queste le misure adottate dall’Ente che resteranno in vigore, salvo proroghe, fino a tutto il 6 gennaio 2022:

  • obbligo per tutte le persone di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie anche nei luoghi all’aperto, sia su suolo pubblico che privato ma aperto al pubblico, ivi comprese le pertinenze/adiacenze delle attività di somministrazione di cibi e bevande. Sono esclusi dal presente obbligo i minori di anni 6 ed i soggetti con particolari condizioni fisiche esentati in base alle disposizioni ministeriali;
  • l’autorizzazione allo svolgimento di eventi/manifestazioni/veglioni, in qualsiasi modo denominati, in luoghi al chiuso (sia pubblici che privati ma aperti al pubblico) oltre alle istanze e comunicazioni obbligatorie in base alle vigenti normative in materia di pubblici spettacoli e intrattenimento, è in ogni caso sottoposta al preventivo parere vincolante del Centro operativo comunale (Coc) il quale, in base alla situazione epidemiologica, alle indicazioni dell’autorità sanitaria e alle caratteristiche dell’evento sottoposto a parere, potrà prescrivere ulteriori misure, porre limitazioni al numero dei partecipanti e, nei casi ove si verifichino condizioni che non garantiscano il rispetto delle misure di prevenzione, esprimere il diniego allo svolgimento. La presente misura si applica anche a manifestazioni ed eventi eventualmente già programmati o autorizzati precedentemente all’entrata in vigore del presente provvedimento.

Controlli su green pass in tutto il comune di Marsciano

Il Comune di Marsciano raccomanda anche ai titolari e gestori delle attività economiche di operare con la massima attenzione e senso di responsabilità circa l’applicazione delle disposizioni vigenti in materia di Certificazione verde e ricorda che su tutto il territorio sono in corso, da parte delle Forze dell’Ordine, coordinate dalla Prefettura di Perugia, e della Polizia locale specifici controlli per la verifica degli obblighi inerenti alla Certificazione verde nei luoghi e presso le attività ove questa è obbligatoria.

Appello alla responsabilità

A tutta la popolazione, inoltre, il Comune chiede, in vista del periodo natalizio, di mantenere alta l’attenzione sui comportamenti individuali e collettivi, riducendo il più possibile i momenti di aggregazione in luoghi chiusi, soprattutto in presenza di soggetti non ancora vaccinati. In particolare, i giovani, che in questo momento sono i più esposti al contagio, durante le prossime vacanze sono chiamati ad evitare assembramenti e adempiere all’obbligo dell’uso delle mascherine anche all’aperto.

Il Comune ricorda inoltre che l’inosservanza di tali provvedimenti comporta la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 400,00 a 3.000,00 e la notizia di reato all’Autorità giudiziaria per violazione dell’articolo 650 del Codice di procedura penale.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!