Lievi scosse di terremoto, il sindaco di Campello chiude le scuole - Tuttoggi

Lievi scosse di terremoto, il sindaco di Campello chiude le scuole

Sara Fratepietro

Lievi scosse di terremoto, il sindaco di Campello chiude le scuole

Ordinanza per domani di Domizio Natali dopo alcune lievi scosse delle ultime ore | Ingv cambia informazioni sulla localizzazione dei terremoti
Gio, 30/03/2017 - 19:56

Condividi su:


Scuole chiuse domani a Campello sul Clitunno dopo le lievi scosse di terremoto che si sono registrate nel territorio comunale nelle ultime ore. Si tratta di sismi di modesta entità, la più forte delle quali di 2.8 gradi di magnitudo.

Il sindaco Domizio Natali ha quindi disposto, nella sua ordinanza, “la sospensione dell’attività didattica, a titolo precauzionale, delle scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado a tutela della pubblica incolumità per il giorno di venerdì 31 marzo 2017, fino al completamento delle verifiche ispettive, e fino all’auspicabile  ritorno a condizioni di tranquillità e di normale convivenza con l’ambiente ospitante”.

A provocare la decisione sarebbe stata la scossa di 2.8 gradi di magnitudo, registrata dall’Ingv alle 14:25 ad una profondità di 10 km e con epicentro a Campello appunto. Sisma avvertito nettamente dalla popolazione e sentito lievemente anche nella zona nord del territorio comunale spoletino. A San Giacomo in particolare alcuni studenti sarebbero stati fatti uscire dalle aule. Una scossa molto lieve che ovviamente non ha causato danni di alcun tipo.

Le scosse degli ultimi giorni si aggiungono ai fenomeni di surriscaldamento di alcuni pozzi d’acqua nell’area, monitorati dall’Ingv. Fenomeni già avvenuti in precedenza anche nello spoletino, che comunque non possono essere considerati, allo stato attuale della ricerca scientifica, come precursori di possibile scosse ma soltanto correlati ad un’attività del sottosuolo.

Intanto l’Ingv negli ultimi giorni ha introdotto una novità: il sito web del Centro Nazionale Terremoti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (CNT-INGV, http://cnt.rm.ingv.it/), ha migliorato l’informazione sulla localizzazione dei terremoti. Obiettivo: fornire al pubblico una informazione di immediata comprensione della localizzazione degli eventi sismici, del loro tempo origine e dell’evoluzione del calcolo a cui è soggetta la magnitudo. La lista degli eventi sismici, localizzati dalla Rete Sismica Nazionale (RSN) dell’INGV, presenta così le seguenti modifiche:

  • inserimento del nome del Comune (Municipio) più vicino all’epicentro e la sigla della Provincia, oltre che l’informazione della posizione relativa del terremoto rispetto al Comune (esempio: 3 km SW Accumoli, RI);
  • visualizzazione predefinita dell’ora italiana per il tempo origine del terremoto con la possibilità di alternarla con l’ora internazionale (UTC);
  • indicazione del tipo di magnitudo calcolata per ciascun terremoto (Ml, Mw, Md) in modo da rendere possibile associare, laddove si rendesse necessario, un eventuale cambiamento legato a un nuovo calcolo.

In questa prima fase le modifiche appena descritte saranno attive esclusivamente sul sito della lista terremoti del CNT (http://cnt.rm.ingv.it/); in futuro si procederà a omogeneizzare queste nuove modalità di informazione degli eventi sismici su tutti gli altri canali della piattaforma INGVterremoti (Twitter, Facebook, App IOS e Android).

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!