LEZIONI CONCERTO DI MUSICA PER GLI OSPITI DEL CONVITTO INPDAP DI SPOLETO - Tuttoggi

LEZIONI CONCERTO DI MUSICA PER GLI OSPITI DEL CONVITTO INPDAP DI SPOLETO

Redazione

LEZIONI CONCERTO DI MUSICA PER GLI OSPITI DEL CONVITTO INPDAP DI SPOLETO

Dom, 02/03/2008 - 10:34

Condividi su:


Il Convitto INPDAP e Scuola Comunale Musica e Danza “Alessandro Onofri” hanno organizzato una serie di “Lezioni Concerto” in favore dei giovani ospiti della struttura e dei loro compagni. Le lezioni concerto aiutano a capire e comprendere che l'opera musicale non ha età, confini o barriere d'accesso e d'uso, per valorizzare ciò che spesso non viene nemmeno considerato come “bello”. Un'iniziativa fortemente voluta dal nuovo dirigente del Convitto Inpdap di Spoleto, il dottor Ciglieri (nella foto), che sta cercando di integrare semper più l'istituto spoletino al resto della città attraverso varie iniziative.

La prima lezione-concerto si terrà martedì 4 marzo alle ore 21 nell'Auditorium del Convitto INPDAP in Piazza Campello 5. Alle serate sono invitati i rappresentati delle istituzioni scolastiche spoletine.

Il senso di queste lezioni-concerto è riassunto nella motivazione degli organizzatori: “Spesso ci capita di canticchiare con gioia i motivetti degli spot pubblicitari. Fanno oramai parte della nostra quotidiana cultura musicale. Pensiamo siano pezzi di cantanti contemporanei, magari stranieri o che provengano dai moderni stili rock, pop, reggae, funky e jazz. Li scarichiamo sui nostri lettori mp3, li cantiamo a squarciagola. Crediamo siano il risultato di futuristiche sonorizzazioni elettroniche. Molti sono diventati anonimi idoli giovanili. Poi accade che ci invitano ad un concerto di musica classica, quella “noiosa”, quella per una èlite culturale, quella non certo per giovani nottambuli da pub e discoteca.. Magari invece accettiamo l'invito, contro voglia. Forse per far piacere ad un amico o amica. La serata è dedicata a Bach, siamo tesi, ci sentiamo fuori luogo. Non vediamo l'ora per l'intervallo. L'orchestra intona Aria, della Suite N. 3 in re maggiore BWV 1068. Accidenti la conosciamo è la sigla di Quark. E ci esaltiamo come a un concerto di Ligabue.”


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!