Lavori Piazza Gabriotti, mercato si sposta tra perplessità esercenti - Tuttoggi

Lavori Piazza Gabriotti, mercato si sposta tra perplessità esercenti

Davide Baccarini

Lavori Piazza Gabriotti, mercato si sposta tra perplessità esercenti

I banchi saranno redistribuiti in Piazza Garibaldi e in alcune vie del centro | Il cantiere partirà il 28 maggio e chiuderà a fine estate, commercianti mugugnano
Mer, 20/05/2015 - 11:50

Condividi su:


Confronti accesi, in questi giorni, tra gli assessori al Commercio e ai Lavori pubblici tifernati, rispettivamente Riccardo Carletti e Massimo Massetti, e gli ambulanti e commercianti di Città di Castello. Oggetto della discussione gli imminenti lavori di rifacimento di Piazza Gabriotti.

Le perplessità degli esercenti, infatti, sono per lo più legate all’afflusso di persone in centro storico, a loro dire già scarso, che verrebbe di fatto ancor più compromesso dal cantiere che partirà il prossimo 28 maggio in una delle due piazze principali della città. L’altro forte dubbio legato a questi lavori, che tra l’altro si aggiungono a quelli di via San Florido a pochi passi (forse conclusi entro luglio), è quello relativo alla sistemazione del mercato settimanale, costretto ad abbandonare la sua tradizionale sede in “piazza di sotto”.

I due amministratori, su questo punto, hanno comunicato ad entrambe le categorie di venditori che gran parte del mercato del giovedì e del sabato verrà trasferito in Piazza Garibaldi (“Piazza dei pullman”). Di conseguenza, come nel più classico degli “effetto domino”, anche la mobilità dei mezzi pubblici, in questi due giorni, subirà leggere modifiche: la novità più importante riguarda il terminal dei bus, che sarà spostato in Piazza della Repubblica (davanti alla stazione centrale della Fcu).

Numerose ovviamente le critiche dei commercianti, ieri intervenuti numerosi nella sala dei Gruppi Consiliari, nei confronti delle decisioni prese dall’Amministrazione comunale: alcuni di essi si sono lamentati per le scelte logistiche, in qualche modo “imposte” e non previamente discusse, altri per il periodo dei lavori, che copriranno tutta l’estate e potrebbero avere ripercussioni sulle varie attività, orfane di un un polo attrattivo come il mercato e affiancate da un fattore di potenziale “isolamento” come un cantiere. Carletti, dal canto suo, ha dichiarato di aver fatto di tutto per far rimanere il mercato nelle piazze e, soprattutto, nel centro storico.

L’intervento, aggiudicato alla Romeo Puri Impianti di Arezzo e finanziato nell’ambito del Puc 2 per 350mila euro, coinvolgerà l’anello pedonale e l’isola centrale di Piazza Gabriotti. In base al progetto sarà sostituita la pavimentazione interna con lastre di pietra simili a quelle di Piazza Matteotti e sarà effettuata la manutenzione straordinaria di tutta la viabilità a sampietrini fino allo spazio antistante i Giardini del Cassero. I lavori dovranno essere terminati, a partire dal 28 maggio, entro 90 giorni.

I banchi del mercato settimanale saranno quindi ridistribuiti in Piazza Garibaldi, Piazza Gioberti, Via Mario Angeloni, Largo Gildoni e perfino in Corso Cavour. Il Mercatino biologico del martedì sarà invece sistemato in piazza Matteotti.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!