LAVORI IN VIA BRIGNONE: LA PROTESTA DELLA FARMACIA MARCHESE

LAVORI IN VIA BRIGNONE: LA PROTESTA DELLA FARMACIA MARCHESE

share

Egr. Direttore, desideriamo portare alla sua attenzione il gravissimo problema che i suddetti lavori stanno creando oramai da giorni alla farmacia dott. Marchese, impedendo in pratica l'accesso alla stessa dalla propria clientela e da quanti devono raggiungerla quando di turno. Basterà la visita in loco di un suo redattore per capire. I lavori sono fermi a causa del ritrovamento di vestigia romane, come da voi segnalato, e per giunta è stata bloccata via Brignone da piazza della Libertà persino ai pedoni, costringendo a giri lunghi e faticosi in particolar modo per gli anziani. Speriamo che lei possa sollecitare le autorità competenti a por fine a questa cosa che pensiamo possa rasentare il blocco di servizio pubblico di primaria importanza come una farmacia. La ringraziamo per l'attenzione, salutandola con stima. Farmacia Dott. Marchese s.n.c. 

Gentili Signori,

la vicenda che segnalate è davvero incresciosa. Caso vuole che avevamo programmato di pubblicare un articolo (con fotoservizio) per la giornata di domani, venerdì 18 aprile, al fine di meglio chiarire la vicenda dello smantellamento dell’impalacatura – affidata dal Comune all’ASe e da questa, pare, ad altre due aziende – coem anche l’impiego dei vigili urbani preposti a controllare la zona. Una settimana di lavoro per smantellare una impalcatura, appare francamente eccessivo, come ci ha potuto confermare un tecnico esperto in lavori edili. A questo si aggiunga un certo malcontento, fra gli agenti della polizia municipale, stanchi di esser impiegati in servizi che potrebbero esser espletati anche dagli stessi operai delle aziende chiamate a smantellare l’impalcatura. Speriamo che il Comune e l’ASe, che sicuramente avranno modo di leggere la Vostra comunicazione, abbiano il buon gusto di accelerare al massimo i lavori. Di sicuro prevedere un accesso per i pedoni non sarebbe poi stato così difficile. Anche per rispetto degli anziani, di cui il centro storico è sempre più abitato e che troppo spesso si dice di tener in considerazione. Domani un nostro giornalista sarà presso la Vostra Farmacia. Resistete.

share

Commenti

Stampa