L'Albero più grande sull'acqua e quello in ceramica: gemellaggio di Natale tra Castiglione e Deruta

L’Albero più grande sull’acqua e quello in ceramica: gemellaggio di Natale tra Castiglione e Deruta

Redazione

L’Albero più grande sull’acqua e quello in ceramica: gemellaggio di Natale tra Castiglione e Deruta

Ven, 02/12/2022 - 17:23

Condividi su:


L'8 dicembre accensione in contemporanea dei due meravigliosi Alberi dei record con Ricky Tognazzi | Gli appuntamenti nei due comuni

L’8 dicembre si accendono due Alberi di Natale dell’Umbria dei record: quello di Castiglione del Lago, sul Trasimeno, il più grande sull’acqua, e quello di Deruta, il maggiore al mondo in ceramica. Si accenderanno insieme, grazia alla sinergia tra le due città, le Istituzioni e le associazioni che vi stanno lavorando. Il Comune di Castiglione del Lago e il Comune di Deruta, insieme alle associazioni “Eventi Castiglione del Lago E.T.S.” e “Pro Deruta”, hanno saputo mettere insieme le numerose iniziative in programma, a partire dall’accensione in contemporanea alle 17.30 dell’8 dicembre dei due maestosi Alberi di Natale, con la partecipazione a Deruta dell’attore Ricky Tognazzi e la diretta in streaming sui rispettivi canali social e Youtube istituzionali con il coordinamento di Mep Radio Umbria.


Albero di Castiglione, arrivano le telecamere di Sky
Gli appuntamenti nel fine settimane


La sinergia nasce dalla comune convinzione che il Trasimeno e la ceramica artistica rappresentino autentici motori per l’Umbria, sia a livello istituzionale sia soprattutto sotto il profilo turistico, in modo che si possa fare tesoro e mettere a sistema le tante risorse a disposizione anche in questo specifico periodo dell’anno. Un insieme di ricchezze a cominciare da quella fondamentale del volontariato spinto dal costante obiettivo di valorizzare le bellezze del proprio territorio.

Un progetto comune particolarmente apprezzato dalla Governatrice dell’Umbria, Donatella Tesei, che nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa ha sottolineato come “è importantissimo fare rete e questo evento congiunto rientra perfettamente nella regia comunicativa della Regione che sta lanciando l’ennesima campagna promozionale focalizzata sul periodo del Natale. Plaudo all’idea dei due sindaci di mettere in simbiosi questi due alberi di Natale da record così particolari che valorizzano i rispettivi territori, pronti ad accogliere tanti turisti attratti da questi due splendidi borghi”. All’incontro sono intervenuti anche i due primi cittadini di Castiglione del Lago e Deruta, rispettivamente Matteo Burico e Michele Toniaccini, il presidente dell’associazione “Eventi Castiglione del Lago E.T.S.” Marco Cecchetti, il consigliere della “Pro Deruta” Paolo Ricciarelli e Francesca Caproni, Direttore del Gal Trasimeno-Orvietano, partner degli eventi lacustri.

Il Natale a Castiglione…

“Un segnale importante – ha sottolineato il sindaco di Castiglione del Lago, Matteo Burico – in termini di comunità regionale, da estendere perché no in futuro anche ad altre aree, e di marketing territoriale che nasce sotto l’egida del nuovo logo ‘Umbria cuore verde d’Italia’ per testimoniare come qui ci siano tanti cittadini e tante associazioni che vogliono investire sull’immagine di questa regione e su un indotto importante, quello turistico. Per quanto ci riguarda, dobbiamo dare atto che l’attivismo di un’associazione ha portato importantissimi risultati ideando il grande Albero in acqua in un mese dell’anno in cui altrimenti non ci sarebbe stato movimento turistico”. L’edizione 2022 di ‘Luci sul Trasimeno’ vuole essere “un momento di ripartenza e speranza – ha concluso il primo cittadino castiglionese – per accendere una luce capace di attirare attenzione sulle tante problematiche che affliggono il nostro lago, oltre ad offrire momenti di gioia soprattutto ai più piccoli. Siamo convinti che unire il nostro albero a quello in ceramica di Deruta testimoni bene il comune sforzo di stare insieme per il bene dell’Umbria, unendo gli eventi di questa piccola-grande regione e portando alla ribalta tante energie nascoste degli umbri”.

Grande soddisfazione è stata anche espressa dal presidente dell’associazione castiglionese Eventi, Marco Cecchetti: “Per il terzo anno si riaccende il sogno di una comunità intera intorno al nostro albero, che rappresenta un’opera in acqua maestosa, realizzata da tanti volontari e composta da 165 pali piantati sull’acqua del Trasimeno, 2.600 lampadine, 7.000 metri di cavi. Ma soprattutto è stato costruito puntando alla massima tutela dell’ambiente, della flora e della fauna di un lago che ha tanto bisogno di attenzione al pari dell’intero territorio. Da non sottovalutare infine l’aspetto green di questo albero perché sin dal 2019 abbiamo tenuto conto del risparmio energetico e della sostenibilità: attraverso Futura Energie lavoriamo e produciamo energia prodotta da fonti rinnovabili stando al passo con i tempi. Invitiamo tutti anche per non perdere le tante attrazioni, a cominciare da “Paesaggio di Natale”, un videomapping architetturale immersivo ispirato all’arte di Pietro Vannucci detto “il Perugino” e di Luca Signorelli, entrambi nati nel territorio circostante, proiettato nella Sala del Teatro di Palazzo della Corgna, grazie al Progetto di Lagodarte Impresa Sociale soc. coop. e ai contenuti multimediali a cura di Movimento Creative Label”.

… e quello a Deruta

Sulla stessa lunghezza d’onda il sindaco di Deruta, Michele Toniaccini: “Oggi presentiamo gli eventi per il Natale, l’accensione di due Alberi più grandi al mondo, ciascuno per le sue specificità, ma soprattutto – ha sottolineato – presentiamo un nuovo modo di interagire e di collaborare fra Comuni, Istituzioni e territori diversi. Per la prima volta, in Umbria, due Comuni accendono la magia del Natale contemporaneamente, dando concretezza a quell’idea di uscire dai campanilismi e dall’appartenenza politica, perché le nostre comunità hanno un denominatore comune: essere amministrate nell’ottica di generare benessere per tutti e di tutelare i nostri cittadini. Quando mi sono confrontato con il Sindaco Burico sulla possibilità di costruire una iniziativa comune, ho subito pensato alle potenzialità del progetto che avrebbe avuto un effetto moltiplicatore su turismo, economia e attrattività non solo per le nostre realtà, ma per tutta la regione”.

Per il sindaco Toniaccini si tratta di “un progetto che va nella direzione della campagna di comunicazione istituzionale varata dalla Regione Umbria “Ti consiglio l’Umbria”, che fa leva proprio sulle specialità del nostro territorio, mostrando, tuttavia, un unico territorio. L’Umbria, del resto – conclude – è come un coro, con una pluralità di voci, ciascuna con la sua specificità, ma tutte insieme con la loro armonia e unicità”.

Numerosi anche gli appuntamenti sul fronte derutese, illustrati dal consigliere della “Pro Deruta”, Paolo Ricciarelli: “E’ davvero importante promuovere la nostra cittadina, al pari di quanto accadrà sulle sponde del Trasimeno, anche attraverso gli eventi natalizi. Noi possiamo vantare un meraviglioso albero di 11 metri con 250 palle di ceramica e realizzato con una struttura in ferro completamente rivestita in ceramica anche nelle sue sedici file di rami, al pari degli otto maxi-pannelli che vanno a costituire il basameto. Una vera opera d’arte, realizzata da tanti artigiani derutesi, anche perché su ogni parte del rivestimento, anche la più piccola, sono raffigurate scene della Natività riprese dai più grandi artisti susseguitisi nei secoli. Oltre a ciò, tutte le altre iniziative messe in piedi dal Comune e dalla nostra associazione, per un Natale speriamo indimenticabile per noi e per i tanti turisti che verranno”.


Dal 2 dicembre all’Epifania:
tutti gli eventi a Perugia


"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!