La voce della terra si chiude a Sant'Anatolia con Ana Carla Maza - Tuttoggi

La voce della terra si chiude a Sant’Anatolia con Ana Carla Maza

Redazione

La voce della terra si chiude a Sant’Anatolia con Ana Carla Maza

Mer, 03/08/2022 - 12:51

Condividi su:


Sabato 6 agosto alle ore 21 Ana Carla Maza, sola in scena, proporrà un favoloso mix di violoncello classico e voce

L’edizione 2022 de “La voce della terra” dedica il suo ultimo appuntamento alla musica latino americana, ospitando sul palco della piazza principale di Sant’Anatolia di Narco, in Valnerina, la violoncellista e cantante Ana Carla Maza, con il suo progetto “Bahia“, interamente dedicato alle radici musicali cubane della sua infanzia. 

Sabato 6 agosto alle ore 21 l’artista, sola in scena, proporrà un favoloso mix di violoncello classico e voce, attingendo a son Cuban, samba, bossa nova, tango, jazz e chanson. Il concerto si aprirà con “Habana”, città dove è nata 26 anni fa in una famiglia di musicisti (il padre Carlos Maza, acclamato pianista cileno, e la madre Mirza Sierra, chitarrista cubana). Il brano che dà il titolo all’album “Bahia”, è un’ode al distretto de l’Avana dove ha passato la sua infanzia e a cui sono legati i suoi ricordi, tradotti nella pazzesca sensazione di Cuba che trasmette la sua musica.

L’album di Ana Carla Maza viaggia attraverso l’America Latina: “Huayno” si basa sul ritmo e la danza Quechua del Peru, “Todo Irá Bien” (“Everything will be fine”), scritto durante il lockdown, attinge al son Cuban mentre “Astor Piazzola” al tango, ed è stato composto per quartetto in occasione del centenario del compositore argentino.

Ana Carla Maza ha iniziato a suonare il violoncello a 8 anni e ha calcato il palco per la prima volta a L’Avana ad appena 10 anni. A 13 anni ha preso parte a un album con il progetto Carlos Maza en Familia e a 14 ha suonato per l’album Quererte. Nel 2012 si è trasferita a Parigi per studiare al Conservatorio e ha iniziato una carriera in solo che l’ha portata a esibirsi in tutta Europa e incontrare il violoncellista Vincent Segal che è stato per lei fonte di grande ispirazione. Nel 2016 ha pubblicato Solo Acoustic Concert, interpretando le tradizioni musicali della sua infanzia, dalla bossa nova brasiliana all’habanera cubana, attraverso un più ampio vocabolario musicale e nel 2020 ha pubblicato La Flor. Entrambi gli album includono ritmi latini, brani pop, armonie jazz e tecnica classica. Bahia, uscito a febbraio 2022, è un altro passo nel suo viaggio musicale.  

https://www.anacarlamaza.com/

Ultimo appuntamento anche per le visite guidate: nel pomeriggio del 6 agosto si avrà infatti l’opportunità di visitare gratuitamente Vallo di Nera e Sant’Anatolia di Narco. Per partecipare è d’obbligo la prenotazione al numero +39 0744 432714, dal 19 al 29 luglio nei giorni feriali, in orario 9 -12.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!