La Vendemmia a Scuola, i bambini di Beroide imparano a fare il vino - Tuttoggi

La Vendemmia a Scuola, i bambini di Beroide imparano a fare il vino

Redazione

La Vendemmia a Scuola, i bambini di Beroide imparano a fare il vino

Dom, 02/10/2022 - 14:50

Condividi su:


La Primaria e dell’Infanzia di Beroide sono stati impegnati in un laboratorio didattico per conoscere le fasi della produzione del vino.

Lo scorso Venerdì 30 Settembre i bimbi della scuola Primaria e dell’Infanzia di Beroide sono stati impegnati in un laboratorio didattico per conoscere le fasi della produzione del vino. Per la scolaresca si tratta di un appuntamento tradizionale che vede i piccoli alunni trasformarsi per un giorno in apprendisti vinificatori e svolgere tutti insieme una lezione all’aria aperta tra i profumi dell’uva e del mosto appena spremuto.

Anche questo anno, grazie alla disponibilità e collaborazione dei genitori Pierpaolo Quatrinelli e Marina Da Re che hanno predisposto ed allestito tutto l’occorrente, l’evento si è svolto puntualmente……e i cortili degli edifici di Morgnano e San Venanzo che oggi ospitano le classi in attesa dell’imminente rientro nella struttura di Beroide programmato per i prossimi mesi, si sono trasformati in piccole cantine, dove operosi bambini si sono alternati nelle fasi di pigiatura e spremitura dell’uva.

Bellissimo vederli tutti all’opera e utilizzare con entusiasmo la macinapigiatrice ed il torchio, curiosi di scoprire i segreti di una antichissima arte. L’operosità e l’allegria nel fare insieme hanno ricordato la vendemmia di una volta e la semplicità e genuinità delle cose vere di un tempo. Una lezione che ricorderanno, dal sapore antico, una esperienza sensoriale a 360 gradi, che ha fatto rivivere tradizioni ed atmosfere con l’obiettivo di tramandare saperi e valori importanti legati a un prodotto come il vino, simbolo della cultura dei nostri territori.

A presenziare l’evento la Dirigente Scolastica Norma Proietti e una delegazione dell’Amministrazione Comunale: l’assessora Agnese Protasi che ha portato ai bambini il saluto del sindaco Andrea Sisti, e i Consiglieri Comunali Federico Cesaretti e Vania Buffatello. Impossibilitata ad essere presente l’Assessora Luigina Renzi che ha inviato ai bimbi una lettera con l’augurio di “divertirsi imparando” e l’invito ad essere nella vita felici delle trasformazioni che verranno: “come l’uva rimane buona trasformandosi in vino, così voi sappiate cogliere il bello di ogni vostra trasformazione e accettate con gioia gli innumerevoli cambiamenti che vi aspettano per vivere bene ed assaporare ogni momento della vita”. La mattinata si è conclusa nel modo più dolce possibile….assaporando un bicchiere di mosto ciascuno, tra l’euforia dei bimbi, felici di aver trascorso una giornata di scuola alternativa.

L’appuntamento è quindi al prossimo anno, finalmente nella sede di Beroide, per un laboratorio didattico ricco di novità come può essere la pigiatura con i piedi. La Vendemmia va a scuola ! Oggi , tutti gli alunni della scuola Primaria del plesso di via Forni, sono stati coinvolti in un laboratorio pratico, un’esperienza ludica , un momento di partecipazione concreta alla pratica della vendemmia. Gli alunni hanno potuto sperimentare la pigiatura e la spremitura, utilizzando dei tini su cui pigiare gli acini di uva e il torchio per la spremitura, hanno seguito con meraviglia ed entusiasmo tutte le fasi della produzione del vino. La vendemmia e la produzione del vino fanno parte integrante della cultura e delle tradizioni della nostra zona geografica. L’iniziativa è nata dal desiderio di far conoscere agli alunni, attraverso l’esperienza diretta, le varie fasi offrendo loro l’occasione di sperimentare.

Si procederà, in un secondo momento, con l’osservazione del mosto e dell’imbottigliamento del vino. La natura negli occhi e nelle mani dei bambini. Nessun modo migliore per scoprire il magico mondo vitivinicolo se non immergendosi nella colorata e divertente vendemmia. E mentre donne e uomini del settore cercano di risolvere le preoccupazioni di una vendemmia con meno resa per ettaro, a causa della prolungata siccità, ecco la “soluzione” dei bambini: grappoli pieni, vividi e da condividere.

“Dimostrano sempre di capaci di osservare e raccontare ogni cosa con un punto di vista diverso”, racconta un’insegnante. Così riportano alla semplicità e alla genuinità delle cose vere di un tempo. Qui, i disegni e i laboratori dei bambini del Primo circolo didattico della città di Angri, in provincia di Salerno. Nell’attesa che il vino entri a far parte del curricolo scolastico, desiderio espresso dal Presidente di Fondazione Italiana Sommelier, e che la proposta dell’onorevole Massimo Fiorio giunga a tale ambizione, le insegnanti non perdono di vista l’importanza della trasmissione di saperi legati ai prodotti simbolo della cultura italiana, quali olio e vino. Protagonisti, promotori e conoscitori di questa cultura devono essere loro, i cittadini del domani. Non solo attraverso rappresentazione grafica e pittorica individuale della vite, dell’uva e del vino, ma anche con la simulazione pratica del processo di vendemmia, i piccoli vignerons apprendono i valori e le terminologie legati alla terra. E imparano a distinguere il raspo dagli acini, la polpa dai vinaccioli e poi le peculiarità olfattive e gustative.

Altro passo importante è quello dell’esperienza sensoriale che, abbinata ai progetti “manuali”, rende possibile l’inclusione dei singoli bimbi. Aldilà delle abilità, stato sociale, colore della pelle e possibilità economiche. Ecco come il vino è, anche per i più piccoli, un momento di cultura a trecentosessanta gradi.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!