Kiwanis Umbro-Sabina dedica service all'assistenza psicologica post Covid-19 - Tuttoggi

Kiwanis Umbro-Sabina dedica service all’assistenza psicologica post Covid-19

Redazione

Kiwanis Umbro-Sabina dedica service all’assistenza psicologica post Covid-19

La Divisione Umbro-Sabina del Kiwanis è costituita dai Club di Antrodoco , Assisi , Città di Castello, Foligno, Perugia Augusta , Perugia Etrusca e Terni
Lun, 20/07/2020 - 10:38

Condividi su:


Il Kiwanis fu fondato a Denver nel 1905 è oggi presente in 82 paesi del mondo con oltre 600 mila soci la cui mission si riassume nel motto we Serve the children of the world.

Divisione Umbro-Sabina

La Divisione Umbro-Sabina, è costituita dai Club di Antrodoco , Assisi , Città di Castello, Foligno, Perugia Augusta , Perugia Etrusca e Terni. I soci, molti dei quali professionisti affermati in diversi ambiti professionali, sono tutti animati da profondi valori, come l’amicizia e soprattutto lo spirito di solidarietà, riconoscendo nelle finalità del club i principi ispiratori che li animano.

Le finalità

Le finalità del Kiwanis, elaborate nel 1924, costituiscono la base di tutta l’organizzazione

Affermare la supremazia dei valori umani e spirituali su quelli materiali;

Incoraggiare, in tutte le relazioni umane, l’applicazione quotidiana della Regola d’Oro: “fai agli altri ciò che desidereresti gli altri facessero a te”;

Promuovere la ricerca ed il raggiungimento dei più alti livelli sociali, lavorativi e professionali;

Sviluppare attraverso il precetto e l’esempio, un più intelligente, efficace e durevole senso civico;

Provvedere, attraverso i Club Kiwanis, a formare amicizie stabili, a rendere un servizio altruistico ed a costruire una comunità migliore

Collaborare nel creare e mantenere quel sano concetto civile ed alto ideale che rendono possibile incrementare i principi di rettitudine, di giustizia, di patriottismo e di buona volontà.

Tutti gli appartenenti sono costantemente impegnati per migliorare la società attraverso l’attuazione di iniziative sul territorio, con Service Distrettuali, Divisionali e di Club.

La pandemia e il Kiwanis

“In particolare, prima della pandemia causata dal Covid 19 stavamo realizzando importanti progetti a favore dei bambini, come quello sulla prevenzione del cyberbuillismo nelle scuole, sulla sicurezza stradale, sull’Autismo, la sindrome Kabuki e avviato la collaborazione con Special Olimpics”, ricorda in una nota il Luogotenente Governatore Divisione 9 Umbro-Sabina, Prof. Luciano Binnella

La pandemia, con il conseguente lockdown, è stato un evento traumatico, come il terremoto, che ha interrotto i nostri progettispiega Binnellaci ha costretti a stare chiusi in casa negandoci la libertà di movimento, di aggregazione, di incontro e socializzazione fondamentali per ognuno di noi.

Abbiamo visto stravolgere la nostra quotidianità quella dei nostri familiari, amici, dei contesti lavorativi e sociali che vivevamo, subendo le frustrazioni, l’angoscia e la paura scaturite dal senso di impotenza crescente di fronte alle notizie che quotidianamente tratteggiavano una realtà sempre più drammatica che ha provocato danni forse irreversibili nelle fasce più deboli e cambiato ognuno di noi.

Nel tempo sospeso vissuto abbiamo anche riscoperto il grande valore delle piccole gioie quotidiane come gli affetti familiari, le amicizie, la stretta di mano, un abbraccio o un semplice sorriso. Ci siamo resi conto che la pandemia ci aveva provato psicologicamente.

Il service di assistenza psicologica

“In consiglio direttivo ci siamo consultati- aggiunge il Luogotenente Governatore- e abbiamo deciso di reagire, con l’intenzione di organizzare un service a favore della salute delle persone, soprattutto di quella psicologica della famiglia e dei bambini.

Da queste riflessioni è nata l’idea di aiutare gli psicologi della nostra regione, finanziando delle iniziative individuate dall’Ordine degli Psicologi dell’Umbria, in maniera tale da aiutare psicologicamente tutti coloro che hanno necessità per superare l’evento traumatico della pandemia, con particolare attenzione ai bambini e alle fasce più deboli.

Così ho contattato il prof. Lazzari e insieme abbiamo pensato di stipulare il protocollo d’intesa con la finalità di sostenere in generale le iniziative dell’Ordine e, in particolare a breve termine, formare molti degli psicoterapeuti della nostra regione su delle tecniche ben precise per la cura del trauma psicologico.

Tutto questo in maniera tale che il loro intervento professionale possa essere efficace a lungo termine e non circoscritto ad un evento ben preciso e limitato nel tempo.”

“Ringrazio ancora l’Ordine degli Psicologi, in particolare il Prof. Lazzari, per la sua disponibilità e la sua sensibilità. -conclude il Prof. Luciano Binnellaed ancora la disponibilità e sensibilità di tutti i Presidenti e i soci dei Club Kiwanis della Divisione Umbro-Sabina.”

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!