Italia Longonardorum, 100mila euro per contributi a progetti didattici

Italia Longonardorum, 100mila euro per contributi a progetti didattici

Un progetto didattico rivolto agli alunni e agli insegnanti per diffondere, attraverso modalità classiche e multimediali, i valori della cultura dei Longobardi

share

Sono stati pubblicati oggi nel sito ufficiale dell’associazione Italia Longonardorum – la struttura che gestisce il sito Seriale UNESCO “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.) – i bandi per accedere ai contributi per viaggi di istruzione. Tali finanziamenti, presentati a Roma la scorsa settimana nel corso della riunione del CdA e dell’Assemblea dei Soci dell’Associazione, rappresentano una grande opportunità per approfondire la storia del popolo longobardo con strumenti innovativi, rivolti soprattutto ai giovani ed alle scuole di ogni ordine e grado. Delegato dall’Associazione per il coordinamento del sito di Spoleto è l’architetto Giorgio Flamini

Ciascun bando prevede l’erogazione di un contributo totale pari a 50mila euro. Il primo bando è valido dal 23 febbraio al 5 marzo 2015, relativo all’anno scolastico 2014/2015, per viaggi da effettuare entro il 31 maggio 2015. Il secondo bando, valido dal 12 al 22 ottobre 2015 per il prossimo anno scolastico, consente di accedere ai contributi per viaggi da effettuare entro il 31 marzo 2016. II progetto si rivolge non solo alle classi delle scuole secondarie di primo e secondo grado con sede nei territori appartenenti al Sito seriale UNESCO ma anche in quelli dei Comuni soci dell’Associazione. Precisamente per i Comuni di Castelseprio, Gornate Olona e Provincia di Varese; Comune e Provincia di Brescia; Comune di Cividale del Friuli e Provincia di Udine; Comuni di Spoleto, Campello sui Clitunno, Ferentillo, Trevi e Regione Umbria; Comune di Ascoli Piceno; Comune e Provincia di Benevento; Comune di Monte Sant’Angelo e Provincia di Foggia.

Gli itinerari prevedono viaggi di 1, 2 o 3 giorni. Eccezionalmente sono ammesse, per una stessa classe, fino a due domande per viaggi di un giorno. Gli itinerari proposti comprendono sia i beni inseriti nel Sito UNESCO sia altri luoghi di storia longobarda o complementari al tema trattato. I contributi si intendono a classe partecipante: viaggio di 1 giorno contributo pari a € 400,00; viaggio di 2 giorni (o di due viaggi di un giorno) contributo pari a € 800,00; viaggio di 3 giorni contributo pari a € 1.200,00.

E’ necessario inviare il modulo Allegato B, debitamente compilato in ogni sua parte, solo ed esclusivamente all’indirizzo e-mail: longobardinitalia@gmail.com dalle ore 8 di lunedì 23 febbraio alle ore 12 di giovedì 5 marzo 2015. Richieste inviate prima o dopo questi termini non verranno prese in considerazione. Entro e non oltre lunedì 16 marzo 2015, l’Associazione Italia Langobardorum darà risposta agli Istituti che hanno fatto richiesta in merito all’assegnazione o meno del contributo. In ciascun bando a ogni Comune del Sito UNESCO sono riservati contributi per 5 classi e ai Comuni di Ascoli Piceno, Ferentillo e Trevi (soci sostenitori dell’Associazione) sono riservati contributi per 1 classe ciascuno.

Ulteriori informazioni sul sito: http://longobardinitalia.it

share

Commenti

Stampa