Isola del Libro Trasimeno ha presentato "Dal Silenzio al Boato" il libro di Claudio Bellaveglia - Tuttoggi

Isola del Libro Trasimeno ha presentato “Dal Silenzio al Boato” il libro di Claudio Bellaveglia

Redazione

Isola del Libro Trasimeno ha presentato “Dal Silenzio al Boato” il libro di Claudio Bellaveglia

Lun, 03/02/2014 - 17:53

Condividi su:


“Un libro che dovrebbe essere distribuito ai ragazzi delle scuole”. Così sabato 1 febbraio nella sala consiliare del Comune di Passignano durante la presentazione di “Dal Silenzio al Boato”, è stato definito il libro di Claudio Bellaveglia, edito da Murena. Un volume che raccoglie, atti e documenti di un pezzo di storia che ha coinvolto e intrecciato i destini di due comunità: quella di Villetta Barrea e quella di Passignano (dove gli sfollati del paese abruzzese trovarono rifugio durante la seconda guerra mondiale).

La vicenda del bombardamento del ’44 e il dolore per le vittime che causò sono parte integrante del racconto di Bellaveglia, spiegato in occasione del caffè letterario con l’ex sindaco di Passignano e attuale assessore alla Cultura. L’incontro, che fa parte degli eventi dell'Isola del Libro Trasimeno, è stato coordinato dal caposervizio del Corriere dell’Umbria, Mauro Barzagna e introdotto dal primo cittadino Ermanno Rossi. “Un libro come questo – ha spiegato Mauro Barzagna – è fondamentale, specialmente nel momento in cui ci chiediamo da dove veniamo. Se capiamo questo, sapremo anche capire dove andiamo. E dove non dovremmo andare”. E ancora: “Ognuno di noi – ha proseguito – ha un obbligo, un diritto e un dovere: quello di scrivere la storia di cui è protagonista. Claudio, con questo libro, ci è riuscito. Perché la grande storia, quella con la ‘s’ maiuscola, è anche quella che parte dal basso, scritta dalla gente comune. Ed è la più bella”.

Un successo. “Pensavo piovesse – ha ironizzato l’ex sindaco del Comune lacustre – e invece grandina. Grande è l’emozione che provo nel vedere tutta questa gente, in una sala che è cara a me tanto quanto ai passignanesi. Siamo riusciti – ha proseguito Bellaveglia – ad acciuffare un lembo di memoria che stava sfuggendo. La storia di Passignano e di Villetta Barrea, del bombardamento e del legame che ci unisce. Io – ha sottolineato l’autore del libro – sono fiero di averlo fatto. E’ un patrimonio culturale e di valori umani che non può andare disperso. E che va trasmesso alle giovani generazioni di Passignano”. La presentazione è stata impreziosita dalla lettura di alcuni passi del volume, interpretati dall’attrice di teatro Manola Antonelli e dalla proiezione delle fotografie contenute nel libro.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!